martedì , 2 Marzo 2021

#FLA Pescara Festival: domenica 13 novembre Finardi e i suoi 40 anni di musica ribelle chiudono la kermesse

Eugenio Finardi

Pescara – Il binomio musica-letteratura domina l’ultima, intensa giornata del FLA Pescara Festival. La kermesse, giunta alla XIV edizione, si chiude domenica 13 novembre 2016 con l’energia indomabile di Eugenio Finardi che in un concerto-intervista ripercorre a ritroso gli anni d’oro della canzone italiana e presenta al pubblico abruzzese il suo nuovo progetto discografico “40 anni di musica ribelle”.

Ma l’ultimo giorno del FLA dà spazio al variegato mondo del fumetto con la nuova graphic-novel di Gipi, uno degli illustratori più originali e apprezzati. C’è il giornalismo visto dalla prospettiva di Sergio Staino che, intervistato da Luca Sofri, traccia un bilancio dei suoi primi 40 giorni da direttore dell’Unità. Il saggista e critico teatrale Goffredo Fofi presenta “La Bibbia in Spagna” mentre la regina del fantasy italiano Licia Troisi dopo aver venduto più di 3 milioni e mezzo di copie in tutto il mondo svela ai lettori al Città Sant’Angelo Village il primo capitolo della sua nuova trilogia. In cartellone anche tanti altri personaggi di spicco del panorama culturale italiano: Gigi Riva in “L’ultimo rigore di Faruk” rilegge la storia della disgregazione della Jugoslavia in parallelo con la disfatta della nazionale di calcio durante i torridi giorni di Italia ’90, lo sceneggiatore Bepi Vigna racconta “Dimonios – La leggenda della Brigata Sassari”.

Il FLA Pescara Festival, in programma da giovedì 10 a domenica 13 novembre 2016 con oltre 150 incontri quasi tutti a ingresso gratuito organizzati dall’agenzia di comunicazione Mente Locale di Vincenzo D’Aquino, rappresenta un saldo punto di riferimento e d’incontro per tutte le realtà che costituiscono e contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale nazionale e locale.

Tutti i dettagli degli incontri, suddivisi in nove sezioni più una serie di eventi speciali, sono consultabili sul sito www.pescarafestival.it sulla pagina Facebook “FLA Pescara Festival” e sul profilo Twitter @PescaraFestLett.

  

TUTTI GLI INCONTRI DI DOMENICA

Ore 10:

L’ultima giornata del FLA Pescara Festival si apre con Tania Santurbano che racconta “Juliet nel ruere e i sette peccati” (Circolo Aternino, Sala Azzurra) e con Francesco Ricci e il suo romanzo noir filosofico “Cinematerico” (Circolo Aternino, Sala Fucsia).

All’Auditorium Petruzzi lo sceneggiatore Bepi Vigna svela i segreti della leggenda dei “Dimonios”, la marcia militare italiana cantata in lingua sarda che rappresenta l’inno della Brigata Sassari. All’incontro, anteprima nazionale in collaborazione con il circolo sardo Dimonios, intervengono Stefania Costa (illustratrice), e il Colonello Luciano Sechi, autore dell’inno, modera Giuliano Di Tanna (giornalista del Centro).

Ore 11:

Nell’ambito di “Abruzzo LOC” (Letteratura d’origine controllata), sezione dedicata agli autori e alle case editrici abruzzesi, Oscar Marcheggiani presenta “Un treno per Nablus” (Circolo Aternino, Sala Azzurra), mentre Enrico Magni con “Incontro” allieta il pubblico nella Sala Fucsia del Circolo Aternino.

Mara Di Giammatteo e Giovanni Avolio usciranno dai luoghi canonici del FLA per parlare ai bambini raccolti in piazza Garibaldi del volume “Abbecedario del buon terrestre” (in caso di pioggia l’appuntamento si svolgerà al Museo delle Genti d’Abruzzo).

Alle 11 in cartellone il primo degli eventi speciali della giornata di domenica del FLA. All’Auditorium Petruzzi spazio a Goffredo Fofi: il saggista, giornalista, critico teatrale e cinematografico, nonché una delle personalità più attive e combattive della cultura italiana, da sempre impegnato nella costruzione di una rete alternativa al consumismo e all’omologazione, parla de “La Bibbia in Spagna”, di cui ha scritto la prefazione.

Stesso orario, ma location differente per l’incontro tra gli appassionati di fantasy e Licia Troisi: al Città Sant’Angelo Village la scrittrice tradotta in 18 paesi con oltre 3 milioni e mezzo di copie vendute con le saghe del “Mondo Emerso”, “La Ragazza Drago” e “I Regni di Nashira”, racconta il suo nuovo progetto “La saga del dominio – Le lame di Myra” (Mondadori), primo capitolo di una saga nuova di zecca. Modera la giornalista Evelina Frisa.

Ore 12:

Reading, spettacolo e jam-session di critica letteraria con “Nebbia. Un’orazione civile” all’Auditorium Petruzzi con letture di Cinzia Pietribiasi e Pierluigi Tedeschi e riflessioni di Giovanni Di Iacovo, fondatore del FLA e assessore alla Cultura del Comune di Pescara. Al Circolo Aternino le presentazioni vanno avanti con Giulia Madonna e il volume “Amata Tela” (Sala Azzurra) e con la finalista del Premio Strega 2016 Elena Stancanelli (Sala Fucsia ) che presenta “La femmina nuda”, un’opera che racconta l’abbandono, l’umiliazione e l’ossessione di una donna, modera Letizia Di Girolamo nell’ambito della sezione “Indie”. Al Museo delle Genti d’Abruzzo incontro con la giornalista foodwriter Ilaria Mazzarotta e, a seguire, degustazioni di vini Casal Thaulero e prodotti tipici.

Ore 16:

Questi gli incontri in programma: “Romanzo Popolare” di Lucia Guida, modera Arianna Di Tomasso (Circolo Aternino, Sala Fucsia); “Alla Solita Luce” di Lucio Vitullo, moderano Quaglietta e Santulli (Casa d’Annunzio); presentazione combinata e firma copie di “Phlox” con Cardinali, Silvestri e Karicola (Circolo Aternino, Sala Azzurra). All’auditorium Petruzzi Gigi Riva con “L’ultimo rigore di Faruk” racconta una storia di calcio e di guerra, modera Jenny Pacini.

Ore 17:

“Letture d’autore” di Pierluigi Lucadei raccoglie 25 interviste a musicisti e cantautori italiani contemporanei (Circolo Aternino, Sala Fucsia), “Il dizionario dei film brutti a fumetti” di Fabrizio Di Nicola e Davide La Rosa è un’enciclopedia che sbugiarda apertamente i film imbarazzanti, scadenti e realizzati da autori oggettivamente incapaci (Circolo Aternino, Sala Fucsia). In contemporanea (Casa d’Annunzio) Vincenzo Costantino Cinaski presenta “Nati per lasciar perdere”.

All’Auditorium Petruzzi Luca Sofri incontra Sergio Staino, il disegnatore, fumettista, storica matita dell’Unità e padre di Bobo, l’omino tondo che da decenni gli fa da alter-ego, per parlare dei primi 40 giorni come direttore del quotidiano L’Unità.

Dalle ore 18:

Nell’ambito della sezione “Olis” a cura di Michele Meomartino (Circolo Aternino, Sala Azzurra, ore 18) Andrea Colamedici e Maura Gancitano descrivono “Tu non sei Dio”. Con Gabriele Antonucci e “La voce dell’anima” si parla di gospel, soul e rhythm’n’blues nelle canzoni della regina del soul Aretha Franklin, modera Fabio Ciminiera (Circolo Aternino, Sala Fucsia, ore 18). Marco Felicioni presenta “Il canto del vento”, modera Lorenza Summonteluogo (Casa d’Annunzio, ore 18).

A partire dalle 18,30 all’Auditorium Petruzzi c’è il fumettista Gipi nell’incontro “Il futuro visto da qui” con Luca Sofri, mentre al Museo delle Genti d’Abruzzo va in scena Caprò, spettacolo ispirato alla vicenda ammantata di mito della nave Utopia.

Dalle ore 19:

Il cantautore teatino Paolo Tocco, assieme a Giuseppe Boi e Fabio Ciminiera, racconta il suo primo volume “Il mio modo di ballare” che porta lo stesso nome e la stessa illustrazione di copertina del disco (Circolo Aternino, Sala Fucsia, ore 19) . Daniele Sidonio in “Mi si scusi il paragone” fa una fotografia della canzone d’autore e letteratura italiana da Guccini a Caparezza (Circolo Aternino, Sala Azzurra, ore 19). Allo Spazio Matta (ore 19) in programma il concerto-reading “Chiedete di Camilla Lopez e sentirete sussurrarne il nome” con Federico Sirianni,

Camilla Guadalupe e Nava Lopez, mentre a Casa d’Annunzio (ore 19) Serena Di Gregorio si esibisce nel reading “Noi Tre” ideato e adattato da Paolo Verlengia. Barbara Giuliani presenta “Cloroformio” (Circolo Aternino, Sala Azzurra).

Dalle 21:

Gran finale del FLA Pescara Festival con Eugenio Finardi e il suo progetto “40 anni di musica ribelle”: un incontro con l’artista in cui le parole saranno scandite dall’esecuzione di alcuni brani scelti per l’occasione e proposti in versione acustica, per chitarra e voce (Cinema Teatro Circus, biglietto 7 euro). In contemporanea Marco Paparella e Piero Delle Monache si esibiscono all’Auditorium Petruzzi (ingresso libero) nel recital “Naufragi”.

SPONSOR

Il FLA Pescara Festival è stato realizzato grazie al contributo del Comune di Pescara che ha destinato alla manifestazione una parte degli introiti della tassa di soggiorno. Fondamentale, oltre al patrocinio della Provincia di Pescara e della Regione Abruzzo, anche l’apporto di partner privati come il main sponsor Deco, il Città Sant’Angelo Village, Marifarma, Casal Thaulero, Mercedes Barbuscia e Lea & Flò.

Guarda anche

Buon anno nuovo da Hg news.it

Carissimi lettori, anche quest’anno interrompiamo per qualche giorno la pubblicazione delle notizie, riprenderemo presto, prestissimo, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 11 =