giovedì , 2 luglio 2020
Home » Terza pagina » Cultura » Chieti, ‘L’arte incontra scarpe rose’: iniziativa contro la violenza sulle donne VIDEO

Chieti, ‘L’arte incontra scarpe rose’: iniziativa contro la violenza sulle donne VIDEO

Chieti. L’Associazione Culturale Trifoglio con il contributo e la partecipazione della Camera di Commercio di Chieti, con il patrocinio della Regione Abruzzo, della Provincia di Chieti, dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Chieti e della Fondazione Progetto Scarpe Rosse, organizza dalle ore 16.00, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, il convegno-dibattito dal titolo “La violenza contro le donne. Dove nasce, come si sconfigge”.
“Provo sempre un grande disagio quando devo affrontare questi argomenti – ha detto la vicepresidente della Camera di Commercio di Chieti, Marisa Tiberio – perché mi piace pensare che viviamo in una società moderna e che le discriminazioni sessuali siano superate ed invece ogni anno siamo qui a parlare di un argomento che mi addolora molto perché sono comportamenti che non sappiamo spiegare. È una questione culturale che ci portiamo da secoli, è triste parlare nel 2016 quando la soglia dell’emancipazione femminile ha raggiunto una soglia abbastanza importante. Importante è che ci sia l’indipendenza economica perché quando c’è questo la donna si sente meno debole in queste situazioni. Ringrazio la dottoressa Conti”.
Nel convegno, che si svolgerà presso la Sala Cascella della Camera di Commercio di Chieti, interverranno Giuseppina Conti, direttore artistico dell’Associazione Culturale Trifoglio di Chieti ed ideatrice del progetto, Marisa Tiberio e Paola Sabella, rispettivamente Vice Presidente e Segretario Generale della Camera di Commercio di Chieti, Annarita Guarracino, Consigliera di Parità della Provincia di Chieti, Emilia De Matteo, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Chieti, Silvana Pelusi, psicologa ed ex Consigliere Regionale della Presidenza Culturale e all’Immigrazione, Valentina D’Angelo, psicoterapeuta e Vice Presidente dell’Associazione Riflessi, Tara, artista e Vice Direttrice del Progetto Fondazione Scarpe Rosse, Marialaura Di Loreto, sociologa, mediatrice familiare e responsabile del Centro Antiviolenza Alpha di Chieti. La conclusione dei lavori è affidata a Marinella Sclocco, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Abruzzo.
A seguire alle ore 19.00 presso l’Expo Room della Camera di Commercio di Chieti sarà inaugurata la mostra benefica “L’Arte Incontra Scarpe Rosse”: una selezione di opere dell’artista Tara legate a tematiche sociali e campagne di solidarietà, come la guerra, la violenza contro la donna, le disparità sociali, volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di combattere con decisione la violenza sulle donne. La mostra dell’artista Tara resterà aperta fino al 3 dicembre. Il progetto offrirà al pubblico la possibilità di acquistare con un contributo inferiore rispetto alloro valore effettivo le opere in esposizione. Il ricavato andrà devoluto al Centro Antiviolenza Alpha di Chieti.
“Questo progetto fa parte dell’associazione culturale Il Trifoglio – ha spiegato la presidente dell’associazione, Giuseppina Conti – che ogni anno ha un suo programma culturale con eventi, mostre, dibattiti di grandi critici. In realtà questo appuntamento si sarebbe dovuto svolgere l’8 marzo, per vari motivi abbiamo ritenuto opportuno rimandarlo all’appuntamento più importante relativo alla violenza sulle donne che si svolgerà domani, noi ci anticipiamo di qualche giorno. Sono veramente felice che la relatrice sia Silvana Pelusi che sarà accompagnata da altri relatori. Ringrazio la Camera di Commercio per la sua compartecipazione, ha dato la disponibilità della Sala Cascella per un’importante mostra. L’arte come scopo benefico, quindi ci ritroviamo per la seconda volta a scopo benefico, l’artista che ho avuto il piacere di conoscere, Tara, non combatte soltanto il 25 novembre come tutti fanno, ma tutto l’anno la violenza sulla donna. Lei è vicepresidente dell’associazione Scarpe Rosse a Roma, sarà qui con una mostra molto impegnativa e toccante. Questa mostra durerà fino al 3 dicembre e le sue opere avranno un prezzo simbolico perché noi come associazione abbiamo deciso di devolvere il ricavato al Centro Antiviolenza di Chieti che come importanza è il quarto in Italia. Quindi io ringrazio anche le donne che hanno voluto partecipare a questo evento dipingendo le scarpe rosse che domani saranno messe in piazza G. B. Vico e ci sarà una scuola che ringrazio che parteciperà con un flash mob”.
In apertura del convegno alle ore 16.00 Flash mob in Piazza G. B. Vico organizzato dagli studenti del Liceo Artistico “N. da Guardiagrele”, del Liceo Coreutico, del Convitto “G. B. Vico e della Società Athena Sportiva, dove sarà installato un cospicuo numero di scarpe rosse a simbolo della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne.
“Già da un po’ di tempo a questa parte il Comune di Chieti mette in campo delle attività delle attività in sinergia con la Cooperativa Alpha – ha rimarcato l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Chieti, Emilia De Matteo – per dare impulso alle attività sia di informazione sul territorio, soprattutto di supporto e guida, alle donne vittime di violenza, purtroppo i casi ci sono. Da alcuni anni abbiamo avviato un percorso che si consolida sempre di più, in sinergia con tutto il territorio è nata anche la rete cittadina che mette in rete e condivide tutti i percorsi necessari ad aiutare le donne vittime di violenza. Quest’anno si è realizzata anche la Casa Rifugio, ogni anno c’è un pezzetto in più per costruire e consolidare la rete. Sono veramente lieta che quest’anno il 25 novembre lo ricordiamo sempre con momenti di grande attenzione, quest’anno ancora di più si costruisce la rete perché parlare di questo argomento è attuale tenendo presente tutto quello che succede ogni giorno, ma oggi ci sono delle condanne severe, quindi si comincia a valutare la gravità della cosa. Però parlarne non basta mai, bisogna sempre tenere alta l’attenzione su questo argomento, un ringraziamento a chi ha lavorato su questo progetto che va a vantaggio sul territorio e delle donne che ne hanno bisogno. Noi ogni anno abbiamo l’abitudine di presentare i dati dell’attività del Centro Antiviolenza, lo faremo al Liceo Classico G. B. Vico con un incontro del progetto della Cooperativa Alpha volto alla sensibilizzazione all’interno delle scuole”.

Guarda anche

GO Abruzzo Festival: la creatività diventa spettacolo

Guardiagrele. L’arte e la bellezza non si possono fermare: per questo abbiamo deciso, con coraggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + quindici =