giovedì , 20 Gennaio 2022

Montesilvano, proseguono gli incontri dopo la petizione sulle criticità della Biblioteca comunale

Anche in serata, fanno sapere i coordinatori della petizione si sarebbe dovuta svolgere la seconda assemblea pubblica delle parti interessate in biblioteca ma per una serie di motivi non hanno partecipato gli esponenti della amministrazione tantomeno i dirigenti della Azienda speciale ( alla quale è attualmente affidata la gestione ).

Diversi invece erano gli studenti e i dipendenti che non hanno potuto che affrontare il tema fra di loro.

“Da questi ultimi emergono segnali allarmanti. –spiegano i coordinatori– A diverse settimane dalle prime promesse non è stato mandato alcun tecnico. Non è stato chiesto loro nulla. Non è stata assegnata alcuna direttiva, se non quella di rimuovere etichette dai libri in attesa della nuova catalogazione. Essa è inutile ( una nuova etichetta può convivere con una vecchia o le può essere sovrapposta ). Essa è a tratti dannosa ( la rimozione può rovinare le copertine ). Essa è solo la punta dell’ iceberg delle condizioni drammatiche con cui i bibliotecari lavorano e che nel tempo peggiorano anziché migliorare. Le etichette non si applicano più con macchinetta apposita ma con lo scotch. La catalogazione per scaffali ha sostituito quella Dewey, ma gli scaffali sono stati spostati ed è ora sballata. I pc sono difettosi oltre che oggettivamente vecchi, e le richieste di riparazione sono state più volte ignorate”.

Incredibile poi quanto affermano i coordinatori della raccolta firme che riferiscono come ora non siano più presenti fotocopiatrici, inoltre non è più possibile scannerizzare, il che spiegano, rende la foto delle nuove tessere completamente inutile ai fini della sicurezza e, dulcis in fundo, anche la carta igienica per i bagni va portata da casa. “La pulizia è carente –commentano i giovani promotori– e spesso i bibliotecari se ne occupano anche se non prevista tra le loro mansioni. Il tutto per contratti sottopagati e in un contesto umano che scoraggia ogni loro proposta, richiesta e iniziativa.
La classe politica ha affidato la gestione della biblioteca all’azienda speciale. Quest’ ultima si è rivelata all’ altezza?”

Guarda anche

M5S Pescara: il progetto della Nuova Pescara arriva al Governo

Il M5S Pescara, con la deputata Valentina Corneli, coinvolge il Ministro dell’Interno e il Ministro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × uno =