giovedì , 3 Dicembre 2020

Accordo tra Teramo Basket 1960 e Wwf per la stagione 2017/18. Sport e Natura insieme per l’Abruzzo

“La Regione Abruzzo accoglie con estrema positività questa iniziativa – ha esordito il sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo, Mario Mazzocca – e lo fa per tutta una serie di motivazioni: innanzitutto in pochi sanno che per un anno ho praticato anch’io il Basket facendo il playmaker del Cus Chieti e devo dire che soprattutto per la durezza degli allenamenti negli anni successivi ho praticato il Calcio ed il Tennis che sono molto più agevoli. Quindi conosco molto bene i sacrifici a cui vanno incontro questi ragazzi, praticano uno sport bellissimo che da sempre mi ha appassionato. La scelta del Wwf di legare tutto ciò che si porta dietro ad un sodalizio che dura da oltre mezzo secolo, penso che sia una scelta di campo importante e va sottolineata anche e soprattutto per un elevato valore culturale che questa operazione si porta dietro con il passare dei giorni ed auguro che possa essere foriere di buoni risultati, faccio il mio in bocca al lupo per il prossimo campionato e spero che questa possa essere una collaborazione duratura”.
Sulla maglia della squadra, che milita nella Serie B della Lega Nazionale Pallacanestro, campeggerà per tutta la stagione 2017/18 il panda, simbolo della più conosciuta e diffusa associazione ambientalista a livello mondiale, con la scritta “Difendi la natura abruzzese”.

“Si tratta di un accordo volto a legare un tema importante come la difesa della natura, in particolare della natura abruzzese, ad un mondo interessante e coinvolgente come quello dello sport e in particolare della Pallacanestro – ha spiegato il vicepresidente del Wwf Italia, Dante Caserta – abbiamo raccolto con grande piacere l’invito della Teramo Basket 1960 e quindi abbiamo creato questa sinergia tra ambiente e sport e sarà molto importante quindi richiamare l’attenzione sulla necessità di difendere la natura abruzzese, che è una delle più importanti a livello internazionale, e anche far conoscere il valore del nostro territorio in tutti i Palazzetti d’Italia. L’Abruzzo a livello naturalistico è una delle regioni più importanti in tutto il continente europeo, quindi grazie a tutta una serie di aree naturali protette si sono potute conservare le bellezze naturalistiche di un’importanza straordinaria, solo per citare il lupo e l’orso che sulle nostre montagne sono presenti e che però devono essere assolutamente salvaguardati”.
Un incontro nato dalla comune volontà di mettere insieme due valori importanti come l’attività sportiva e la tutela dell’ambiente, ma anche dal desiderio di valorizzare un territorio come quello abruzzese tra i più ricchi di biodiversità a livello europeo.

“È un accordo che esce un po’ dai canoni della tradizione della società sportiva e della società civile – ha rimarcato il presidente del Teramo Basket 1960, Ermanno Ruscitti – ci è sembrato interessante rappresentare un territorio che ha una tradizione naturalistica molto forte ed accordarsi con una realtà così importante come il Wwf. La dinamica che ha spinto molti soci a ricreare le condizioni per riportare il basket che conta nella nostra città era non soltanto mettere la voglia agonistica e sportiva, ma anche di creare cultura che è una cultura mentale che è utile ed è importante coltivare. Ci siamo incontrati, ci siamo piaciuti in questo caso e da questo primo accordo valuteremo iniziative importanti che facciano riconoscere la nostra società sportiva come l’unica in Italia che abbia sulle maglie il banner del Wwf. Il Wwf è sicuramente un’eccellenza, noi stiamo lavorando e studiando per tornarlo ad esserlo”.

 

Guarda anche

Alberi abbattuti, lettera aperta di Italia Nostra a sindaci e istituzioni

Montesilvano – A seguito dei numerosi interventi che hanno visto negli ultimi tempi tagli di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =