giovedì , 20 giugno 2019
Home » Focus » Ambiente » Cambiamenti climatici. A Teramo quarto incontro con il Sottosegretario Mazzocca

Cambiamenti climatici. A Teramo quarto incontro con il Sottosegretario Mazzocca

Dall’Europa risorse per le aree urbane con più di 50.000 abitanti

 

Nel tardo pomeriggio di ieri, presso la Sala Polifunzionale della Provincia a Teramo, si è tenuto il quarto incontro pubblico del percorso partecipativo volto alla definizione del Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici (Pacc) della Regione Abruzzo. Nel corso dell’evento sono stati affrontati temi relativi a eventi sismici, incendi, adattamento climatico, esodi e migrazioni da eventi estremi.

In apertura il Prof. Piero Di Carlo dell’Università D’Annunzio di Ch-Pe ha presentato il Profilo Climatico abruzzese; subito dopo, il Sottosegretario d’Abruzzo Mazzocca, con Silvia Ferrante (Cdca) e il Dott. Tommaso Pagliani, coordinatore scientifico del Cdca Abruzzo (Centro Documentazione sui Conflitti Ambientali), ha illustrato le buone pratiche e i fattori di resilienza giù presenti sul territorio, oltre alle proposte di azioni da intraprendere per procedere verso l’adattamento al cambiamento climatico.

In particolare, Mazzocca e Pagliani hanno annunciato come Bruxelles stia per indirizzare una parte cospicua del redigendo bilancio proprio a beneficio di questi interventi. Ad esempio, le Urban Innovative Action (Uia), che sono state introdotte dalla Commissione Europea nell’ambito della politica di coesione Ue 2014-2020 per aiutare le aree urbane con più di 50.000 abitanti a identificare e testare soluzioni innovative affinchè possano rispondere alle crescenti sfide dei prossimi anni. Le Action, sostenute dal Fondo Europeo di sviluppo regionale (Fesr), costituiscono una valida opportunità: le risorse stanziate per le Uia 2015-2020 ammontano a 371 milioni di euro. Il bando per il 2017 verrà pubblicato a fine anno e sarà orientato a finanziare progetti che affrontano le questioni relative alla qualità dell’aria, all’adattamento ai cambiamenti climatici, housing, lavori e competenze nell’economia locale.

Il processo partecipativo del Pacc si concluderà giovedì 23 novembre a L’Aquila con un incontro sulle criticità emerse dal Profilo Climatico e problematiche locali: riscaldamento, conseguenze biogeografiche ed effetti sul patrimonio naturale.

Tutte le info sul Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici della Regione Abruzzo (Pacc) sono disponibili nella sezione Pacc Abruzzo (https://www.regione.abruzzo.it/content/pacc-abruzzo-resilienza-e-politiche-di-adattamento-ai-cambiamenti-climaticiall’interno dell’area tematica Ambiente.

Guarda anche

Montesilvano gli oleandri della Strada parco invasi da parassiti. La denuncia delle associazioni

Montesilvano - “Vi ricordate i 2 km di oleandri sfregiati della Strada Parco a Montesilvano su cui la nostra associazione fece una dura battaglia a metà marzo. Bene (anzi male). Eccoli rispuntare completamente ricoperti di parassiti! Della serie avevamo ragione a suo tempo! Il nostro Comitato Scientifico aveva previsto che sarebbe accaduto questo. I giovani germogli sarebbero stati deboli, privi di fiori e oltretutto ammalati con parassiti. Ecco il risultato. Belle piante disintegrate per più di 2 km in nome della rottamazione del paesaggio. Il nuovo che avanza! La pulizia ad ogni costo! Alla faccia dei cittadini e degli amanti del verde!” Così il Coordinamento Nazionale per gli Alberi e il Paesaggio con un post che da ieri gira sui social network rende noti gli sviluppi della potatura selvaggia effettuata nei primi giorni di marzo agli oleandri della Strada Parco, il Conalpa si era opposto duramente, seguito nella denuncia dalle associazioni locali Civitas e Saline Marina PP1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 14 =