venerdì , 4 Dicembre 2020

Eccellenza, Spoltore-Paterno 3-0

Spoltore. Continua la striscia positiva dello Spoltore di Donato Ronci al suo sesto risultato utile consecitivo. Anche il Paterno, seconda forza del campionato, è costretto alla resa. 3-0 il risultato finale in favore degli azulgrana che sono scesi in campo con l’ormai collaudatissimo 4-3-3. In campo gli stessi undici che hanno pareggiato a Sambuceto sette giorni fa. Prima del fischio di inizio, oggi alle 14.30 per via dell’ora solare, c’è stato il minuto di riflessione deciso dalla Federazione Italiana Gioco Calcio per condannare i recenti episodi di antisemitismo, con la lettura del brano tratto da libro di Anna Frank: ““Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità”.
La cronaca. Nella prima parte lo Spoltore impone una supremazia territoriale. Ranieri al dodicesimo, a due passi da Cattafesta, centra la parte inferiore della traversa che batte poi sulla linea e viene poi respinta dalla difesa ospite. Un minuto dopo Della Penna impegna Proietti che, in due tempi, blocca la sfera. La replica degli azulgrana è affidata a Simone Vitale. Su calcio piazzato l’ex Pescara impegna il portiere ospite che respinge il tiro in due tempi. Al minuto 22 episodio dubbio. Di Camillo e compagni recriminano per la mancata concessione di un calcio di rigore. Su cross di Nardone, Falcone infatti sembra intervenire con la mano. Tutti si aspettano il fischio di Mastrodomenco. Ma l’arbitro, ben posizionato, fa segno di proseguire. Subito dopo Ranieri, di testa, manca lo specchio della porta, ma la palla finisce sui piedi di Paquito Morales che da posizione defilata prova la conclusione. Il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo. Al minuto 38′ lo Spoltore sblocca la partita. Perfetto l’assist partito dalla sinistra di Andrea Zanetti per Fabrizio Grassi che, nonostante la pressione di due avversari, si gira e batte Cattafesta. Quarto gol in campionato per il ‘sindaco’ che dedica il gol allo speaker di casa Mimmo Sborgia. Dopo un minuto, lo stesso Grassi va vicino al raddoppio, ma la sua semirovesciata si perde di poco a lato. Un minuto prima del riposo nuovamente Simone Vitale, su calcio da fermo, sfiora la traversa. E proprio allo scadere arriva il raddoppio. Paquito Morales recupera un bel pallone a centrocampo e serve Alberto Nardone, smarcato sulla sinistra. Il tiro a botta sicura del ‘professore’ viene respinto da Cattafesta. Sulla ribattuta si avventa Francesco Ranieri che realizza a porta quasi sguarnita la sua terza rete in campionato. Nella ripresa lo Spoltore tona in campo con Vera al posto di Sbaraglia che ha accusato un piccolo problema fisico. I padroni di casa amministrano bene il doppio vantaggio addormentando l’incontro e non lasciando spazio agli umoni di Torti. La prima emozione, di marca ospite, arriva poco dopo il quarto d’ora, con Lepre che, dalla distanza, impegna Proietti. Al minuto 31′ i paternesi potrebbero riaprire l’incontro. L’arbitro fischia un calcio rigore, molto contestato dai padroni di casa, per una presunta spinta di Zanetti su Della Penna. Sul dischetto va Lepre, ma la sua conclusione, angolata, viene bloccata in due tempi da un super Giovanni Proietti. E poco prima dello scadere arriva il terzo sigillo, tutto di marca iberica: Mario Sanchez, subentrato nel frattempo a Ranieri, insacca di testa

un bellissimo traversone di Paquito Morales. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia. Lo Spoltore vola in sesta posizione con 16punti in classifica e zona play off ad un solo punto. Il Paterno scivola invece in terza posizione.

Di Camillo: “Veniamo da un filotto di quattro vittorie e due pareggi. Ci stiamo riprendo i punti che abbiamo perso ad inizio campionato. Non è semplice mantenere questo ritmo ma con queste prestazioni sono sicuro che le soddisfazioni arriveranno. Affrontiamo il campionato domenica dopo domenica, non abbiamo l’assillo della vittoria. Quella che arriverà sarà tutto di guadagnato”.

Donato Ronci: Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo. Chiaro nella ripresa loro hanno provato a fare la partita per riaprire l’incontro, ma non abbiamo mai corsi seri pericoli. Poi c’è stato qull’episodio del rigore che rivedremo in Tv stasera. Ma Proietti ha fatto un intervento strepitoso respingendo il penalty. I ragazzi hanno fatto una grandissima gara sotto l’aspetto caratteriale e del gioco contro un avversario forte”.

Mario Sanchez: “Vi ringrazio per i comlimenti e gli attestati di stima. Sono contento per il primo gol campionato soprattutto perchè è servito a chiudere la gara. Io sono stato sempre tranquillo, mi sono sempre impegnato e sono qui ad aspettare il mio turno, convinto di poter dire la mia. La partita contro l’Acqua&Sapone è stata quella della svolta. Abbiamo capito quali sono le nostre potenzialità e sono sicuro che faremo un campionato da protagonisti”.

Spoltore-Paterno 3-0 (38′ Grassi, 44′ Ranieri, 43’st Sanchez)

Spoltore Calcio: Proietti, D’Intino (45’st Di Marco), Vitale, Di Camillo, Buonafortuna, Sbaraglia (1’st Vera), Grassi (24′ st Pavese), Zanetti, Ranieri (32’st Sanchez), Morales, Nardone (14’st Pompa). A disposizione: Gentileschi, Zucchetti. Allenatore: Donato Ronci

Paterno: Cattafesta, Rinaldi, Falcone, Di Giovanni (1’st Baraldi) Di Stefano, Tabacco, Severoni, Della Penna, Lepre, Gaeta (9’st Baraldi), Giglio (35’st Franchi). A disposizione: Cocuzzi, Kabasele,Franchi, Iaboni, Paciotti, Baraldi, Colangelo. Allenatore: Tonino Torti.

Terna arbitrale: Leonardo Mastrodomenico di Policoro coadiuvato da Mirco Carullo di Lanciano e Lorenza Caporali di Pescara

Ammoniti: D’Intino, Vitale, Di Camillo (S) Di Giovanni (P)

Guarda anche

Pescara, esonerato Massimo Oddo

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore della Prima Squadra Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =