giovedì , 13 dicembre 2018
Home » Passioni » People » Morto il Presidente della Camera di Comercio di Pescara Daniele Becci

Morto il Presidente della Camera di Comercio di Pescara Daniele Becci

Pescara – È morto a 63 anni Daniele Becci, appena eletto, lo scorso 29 dicembre, presidente della Camera di Commercio unica Chieti-Pescara. Storica guida dell’Ente camerale del capoluogo adriatico, Becci è morto questa sera nell’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica dell’ospedale di Pescara, dove era ricoverato per problemi cardiologici.

Becci era nato a Senigallia (Ancona), il 16 dicembre del ’54.

È stato presidente per due mandati della Cassa edile di Pescara, dal 2001 al 2002 e poi dal 2008 al 2009; dal 2001 al 2007 presidente dell’Ance Pescara e, nello stesso periodo, vicepresidente dell’Ance Abruzzo; dal 2007 al 2014 vicepresidente di Confindustria Pescara.

Dall’agosto del 2009 era alla guida della Camera di Commercio di Pescara fino all’ elezione alla Camera di Commercio Chieti-Pescara di cui parlava come di “traguardo storico”.

 

IL CORDOGLIO DEL MONDO POLITICO ED ECONOMICO

Il Governatore D’Alfonso: “Daremo seguito al suo sogno di una città che superi i confini esistenti”

“Apprendo con dolore e profonda tristezza della prematura ed improvvisa scomparsa di Daniele Becci, –ha commentato il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso– un riferimento per tutto il mondo imprenditoriale abruzzese, instancabile e lungimirante promotore di iniziative a favore del suo territorio e dell’intera regione. Uomo appassionato e determinato, in questi anni si era dedicato a dare corpo alla visione di un’area urbana vasta che andasse oltre i confini amministrativi tradizionali, per adeguarsi alla realtà sociale ed economica concretamente vissuta. L’elezione recente a primo Presidente della Camera di Commercio unificata di Chieti e Pescara era il giusto coronamento del suo impegno.
Daremo seguito al suo sogno di una città che superi i confini esistenti, per essere volano di un nuovo sviluppo.
Rivolgo un sincero sentimento di vicinanza ai famigliari, agli amici e ai colleghi.

Il sindaco di Pescara Marco Alessandrini: “Sono addoloratissimo.

Perdiamo un superpescarese che ha sempre lavorato per la sua città e per il territorio”

 

“La morte improvvisa di Daniele Becci mi ha lasciato senza parole. –Scrive il primo cittadino di Pescara anche a nome della Giunta municipale- Provo un grande dolore per la perdita di un “superpescarese”, che ho visto sempre in prima linea per la città e sempre pronto a fare squadra, perché il territorio potesse crescere, progredire, andare avanti.

Perdiamo un amico sincero, un uomo di carattere, un leader che ha saputo guardare oltre i confini d’Abruzzo per trovare al comparto economico pescarese e al suo indotto nuove strade da percorrere.

Era molto preso dal processo di unificazione che lo aveva visto a capo della nuova squadra camerale, un ruolo a cui teneva tantissimo e per cui si era speso con tutta l’energia di cui era capace, perché significava poter fare di più e meglio per la sua terra.

La sua scomparsa ci lascia attoniti, in lui abbiamo avuto sempre un interlocutore competente e operativo, un compagno di viaggio, anche, per il solido lavoro di collaborazione e le tante intese siglate con la Camera di Commercio di cui è stato guida e motore, l’ultima quella per le Luci d’Artista, prima di Natale, che lo avvinceva particolarmente.

Davvero con grande dolore lasciamo un amico, una persona di spirito, un uomo di grande bontà e dedizione e a nome della Giunta e dell’Amministrazione tutta, voglio esprimere la totale vicinanza alla sua famiglia, ai colleghi, agli amici, perché la sua scomparsa così improvvisa e così prematura è davvero una grande perdita per le istituzioni e per la nostra comunità cittadina”.

 

IL SINDACO DI PENNE SEMPRONI: PERDIAMO UN GRANDE IMPRENDITORE

Penne ( –  “E’ una notizia terribile, sono sconvolto. Il mondo produttivo pescarese perde un valido rappresentante, un uomo di grande abilità, da sempre impegnato nella valorizzazione delle imprese abruzzesi all’interno del sistema di Confindustria”. Lo afferma il sindaco di Penne, Mario Semproni, appresa la notizia della scomparsa del presidente della Camera di commercio Chieti-Pescara. “Daniele Becci è stata l’icona dei costruttori pescaresi; grazie a lui l’associazione nazionale dei costruttori edili (Ance) di Pescara ha ricevuto una spinta straordinaria. Con lui avevamo avviato il rilancio del comparto produttivo vestino attraverso iniziative mirate sul territorio. Molto legato a Penne e all’area vestina – ha aggiunto Semproni – Becci è stato un punto di riferimento eccezionale nel panorama economico pescarese. Alla famiglia Becci vanno le condoglianze dell’Amministrazione comunale di Penne”.

Il cordoglio del sindaco di Montesilvano Francesco Maragno

“Siamo costernati per l’improvvisa e tragica scomparsa di Daniele Becci. Il territorio di Pescara e la regione intera perdono un punto di riferimento per il tessuto commerciale ed imprenditoriale, una guida salda e sicura. Daniele Becci lascia un vuoto incolmabile non solo nel mondo economico ma per la comunità tutta. Alla sua famiglia vanno le
più sentite condoglianze a nome
personale e dell’Amministrazione di Montesilvano”. Ha dichiarato il sindaco Francesco Maragno.

Pagnanelli  “Perdiamo un amico e una guida capace per il territorio”

“Esprimo a nome del Consiglio tutto il profondo cordoglio per la scomparsa del Presidente della Camera di Commercio Daniele Becci –ha commentato il Presidente del Consiglio Comunale di Pescara Francesco Pagnanelli aggiungendo– Perdiamo un uomo di grande spessore, che ha fatto tanto per il nostro territorio e che avrebbe continuato ad impegnarsi nel ruolo che da pochi giorni aveva assunto.

Con Becci se ne va anche un amico, una persona che nel corso della sua vita professionale ha saputo essere riferimento per tantissimi, a prescindere dal ruolo, una guida capace e appassionata, dalla grande carica umana che sicuramente ci mancherà.

Ai suoi cari e alle persone vicine giunga il nostro più sincero abbraccio”.

 

Il presidente regionale Cna, Savino Saraceni ‘l’Abruzzo intero che perde un protagonista’

“La Cna Abruzzo partecipa al cordoglio per la prematura scomparsa di Daniele Becci, presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, avvenuta ieri. In questi anni abbiamo avuto modo di apprezzare l’impegno, la competenza e la dedizione che Daniele ha messo al servizio dello sviluppo dell’economia e delle imprese del nostro territorio. In particolare, alla guida dell’ente camerale pescarese, prima, e nella fase di costruzione del nuovo organismo unitario nato dalla fusione con Chieti, poi, abbiamo avuto modo di apprezzarne il profondo spirito di collaborazione avuto con la Cna, il senso della moderazione, il valore che attribuiva alla condivisione delle scelte. Con Daniele Becci è l’Abruzzo intero che perde un protagonista della vita economica e sociale, un difensore dei suoi interessi: starà a tutti noi saper interpretare con continuità, lo spirito e i valori che ci ha lasciato”.
Savino Saraceni, presidente regionale Cna Abruzzo

il cordoglio di presidente e direttore della Cna di Pescara

“Se n’è andato un uomo dell’unione, mai della divisione”. Il presidente e il direttore della Cna di Pescara, Cristian Odoardi e Carmine Salce partecipano al cordoglio generale per la scomparsa di Daniele Becci, neo presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, morto ieri a Pescara. Un legame solido, inossidabile, quello tra l’ex presidente della Camera di Commercio di Pescara e la confederazione artigiana, nato nel lontano 2008: “Allora gettammo le basi per un rapporto stretto e unitario, fondato sulla condivisione, tra le diverse associazioni d’impresa – ricorda Salce – e proprio in Daniele trovammo la persona in grado di rappresentare la sintesi. Ed è questa la ragione per cui per ben due volte è stato confermato alla guida dell’ente camerale adriatico”. “E’ una figura che mancherà molto al mondo che noi rappresentiamo – gli fa eco Odoardi – per l’attenzione che ci ha sempre dimostrato; attenzione confermata nel recente processo di fusione con l’ente camerale di Chieti: processo concluso senza problemi, anche e soprattutto grazie alla sua paziente opera di mediazione e di ascolto”.

La morte prematura ha strappato Becci ad altre tappe significative del suo impegno, come dice ancora Salce: “Aveva messo tutto il suo entusiasmo per il progetto di fusione dei tre comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore. E quanto al nuovo organismo camerale unico, avevamo progettato assieme il futuro di un ente sempre più al servizio del mondo delle imprese e dell’economia locale. Ci mancherà…”.

 

 

 


Notice: Undefined index: tie_hide_author in /var/www/clients/client5/web26/web/wp-content/themes/sahifa02012017/single.php on line 105

Guarda anche

Giornata delle persone con disabilità, consegnato il tablet per la media Delfico

Mercoledì 5 la passeggiata sulle carrozzine di 140 studenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − quattro =