sabato , 24 agosto 2019
Home » Focus » News » Chieti, istituite corse notturne del servizio di trasporto pubblico urbano VIDEO

Chieti, istituite corse notturne del servizio di trasporto pubblico urbano VIDEO

“Si trova la quadra di questa bella iniziativa che oggi si concretizza – ha detto l’assessore al Traffico e Viabilità del Comune di Chieti, Mario Colantonio – è l’atto finale di questa attività che inizierà giovedì. È importante perché è una programmazione a lungo termine con La Panoramica. Oltre a stabilire in concomitanza con i …

“Si trova la quadra di questa bella iniziativa che oggi si concretizza – ha detto l’assessore al Traffico e Viabilità del Comune di Chieti, Mario Colantonio – è l’atto finale di questa attività che inizierà giovedì. È importante perché è una programmazione a lungo termine con La Panoramica. Oltre a stabilire in concomitanza con i locali e le esigenze emerse nelle ultime riunioni con l’assessore Di Biase sonos tati decisi gli orari del pullma, era in discussione l’ultimo orario da affrontare e la tempistica dell’intero servizio. Sono stati specificati i giorni per i mesi da gennaio a giugno per poi riprendere da ottobre a dicembre. Questo servizio è importante perché siamo riusciti a coprirlo con una razionalizzazione di orari fatta in precedenza con uno studio e per come è stato impostato è un servizio a beneficio dell’intera collettività: la linea 1 fa l’Ospedale, l’Università, attraversa tutta la dorsale di Chieti Scalo fino ad arrivare alla stazione centrale di piazzale Marconi fino ad attraversare tutto il centro storico di Chieti fino a Sant’Anna, quindi copre la cintura viaria di Chieti e garantisce il trasporto più completo che abbiamo sulla città e questo va a beneficio della movimentazione in tarda serata e nelle ore notturne per coloro che hanno esigenze di lavoro o di qualsiasi altra situazione o sull’operato cittadino anche di carattere ospedaliero, poi si coniuga bene con tutte le iniziative coordinate con gli esercenti di Chieti. I trasporti avranno chiaramente anche un’azione di convenzione, è pronta una locandina informativa che sarà affissa da La Panoramica sui mezzi e non solo che porta tutti gli orari dei servizi che partiranno dalle 23.00 alle 2.20. La Panoramica coprirà il servizio con proprio personale con costi organizzati e incidenti, questo è il risultato di mesi di impegno. Sono convinto che anche con questa attività specifica, anche di concerto con gli studenti, consentirà un utilizzo utile per i giovani ai quali faccio l’invito di bere con coscienza e confidiamo nell’opera di supporto degli esercenti che stanno facendo un qualcosa di utile e di rivitalizzante per la città di Chieti”.

“Questa penso che sia una delle iniziative meglio coordinate che l’amministrazione abbia portato avanti – ha sottolineato l’assessore Carla Di Biase – grazie soprattutto al supporto degli esercenti che sono stati anche i fautori delle locandine pubblicitarie dell’iniziativa e de La Panoramica che si è messa a disposizione. Voglio lanciare una sfida agli altri commercianti: mi piacerebbe per un domani che questo sia veramente l’inizio per rivitalizzare il centro storico che è la parte alta della città, come sempre ci diciamo e non riusciamo a fare. Questo è il percorso iniziale di questa iniziativa, i ragazzi saranno i primi a salire e a scendere dai bus perché saranno i principali fruitori, però mi piacerebbe che il percorso si ingrandisse e che anche gli altri esercenti decidano di rimanere aperti anche oltre gli orari consoni del lavoro facendo turni ed orari diversi, penso alle pizzerie, ma anche alle attività del centro storico che dovrebbero iniziare a concepire un modo nuovo di fare commercio, concorrenziale rispetto a quello usuale. Sono sicura che ci sarà una rispondenza immediata, mi ritengo soddisfatta del lavoro svolto perché c’è stata una grande cooperazione e collaborazione da parte di tutti, ringrazio anche La Panoramica che si è messa a servizio e i ragazzi che hanno dimostrato volontà nei confronti di questo progetto. Speriamo che questo sia soltanto l’inizio per far rivivere realmente la città, non solo con questo progetto”.

Il servizio sarà attivo nei mesi di gennaio (18, 19, 20, 25, 26, 27) febbraio (1,2,3, 8, 9, 10, 15, 16, 17, 22, 23, 24), marzo (1, 2, 3, 8, 9, 10, 15, 16, 17, 22, 23, 24), aprile (5, 6, 7, 12, 13, 14, 19, 20, 21), maggio (3, 4, 5, 10, 11, 12, 17, 18, 19, 24, 25, 26), giugno (7, 8, 9, 14, 15, 16, 21, 22, 23, 28, 29, 30) per riprendere nei mesi di ottobre (4, 5, 6, 11, 12, 13, 18, 19, 20, 25, 26, 27) e novembre (8, 9, 10, 15, 16, 17, 22, 23, 24, 29, 30) fino a sabato 1 dicembre 2018.

Congiuntamente al servizio notturno di trasporto pubblico, vedrà la nascita il progetto ARTERIE, format che si propone di realizzare eventi per l’intero weekend all’interno dei locali: si inizierà con i “giovedì universitari” e si proseguirà con le iniziative del periodo estivo. Per incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico, inoltre, chi presenterà, previa consumazione, il biglietto vidimato dopo le ore 21.00, riceverà in cambio un biglietto omaggio per il ritorno.

“Questo non è soltanto un percorso di Giunta ma anche di Consiglio – ha rimarcato il consigliere comunale Emiliano Vitale – perché è un servizio che viene dal 2014 e che era già stato firmato da Stefano Rispoli, che è stato condivisio e rientra in un progetto più ampio. Abbiamo formato un gruppo di lavoro formato non solo dalla maggioranza ma anche da qualche elemento della minoranza per quanto riguarda spunti e idee di questo settore importante di una città storica come quella di Chieti. Questo è un progetto aggiuntivo che spero si vada a perfezionare col tempo. Voglio ringraziare la giunta, i gestori dei locali e le associazioni universitarie”.

“Devo ringraziare l’amministrazione ed il Consiglio Comunale tutto, nonché La Panoramica e i rappresentanti degli universitari – ha affermato il rappresentante degli esercenti, Davide Di Nardo – anche le associazioni che ci hanno dato la possibilità di incontrarli e loro che hanno accolto quella che era una nostra esigenza, nostra intesa come città prima di tutto. Siamo tutti nati e cresciuti in questa città, abbiamo vissuto questa esperienza sulla nostra pelle per la mancanza di questa connessione. ‘Arterie’ è un po’ il filo conduttore che ci lega, l’idea nasce un po’ dal significato stesso della parola perché il compito delle arterie all’interno del corpo umano è proprio quello di riportare vita. Le nostre attività si rivolgono principalmente ai giovani, sono un po’ quelle che portano vita alla città. Da qui l’esigenza di creare un cappello che metta d’accordo tutti, quindi non essere più singoli commercianti, cittadini o individui operanti nella città, ma entrare in connessione. ‘Arterie è l’inizio di un percorso , ma anche un punto di arrivio per chi da anni lavora su queste cose. Voglio ringraziare prima di tutto i colleghi, mi sento di dire che siamo veramente un bel gruppo ed ogni giornlo lavoriamo per sviluppare un qualcosa di nuovo. ‘Arterie’ per il momento prende la forma del giovedì universitario, quindi la creazione di eventi all’interno di una serata singola, ma è anche molto di più come ad esempio coprire anche i weekend, quindi serate sparse nell’intero fine settimana sotto un’unica forma. Soprattutto un work in progress, un qualcosa che guarda avanti, che vuole diventare motore pulsante e propositivo, noi vogliamo essere i promotori della città affinchè viva in modo sano. Siamo consapevoli che il commercio in città ha molti problemi, non abbiamo la presunzione di cambiare la città, ma abbiamo voglia di dare linfa vitale ad un settore specifico che diventi traino e locomotiva per il resto. Ci piacerebbe un giorno vedere questa città, almento il giovedì, aprire le porte a tutti per tutta la sera con un qualcosa che sia veramente vivo. Noi vogliamo incentivare l’utilizzo dell’autobus ed il buocostume dell’uso del biglietto, quindi offriamo il biglietto di ritorno: noi locali scegliamo di acquisire dei carnet di biglietti direttamente da La Panoramica e di darli in omaggio all’interno di una consumazione purchè ci sia un biglietto vidimato di andata, vidimato dopo le 21”.

Guarda anche

Azione Civile Abruzzo: l’acqua dev’essere bene comune. Basta emergenze!

E’ obbligatoria una svolta immediata, prima di subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 6 =