venerdì , 16 novembre 2018
Home » Polis » Aziende » Vertenza Salpa-Rolli, questa mattina raggiunto l’accordo

Vertenza Salpa-Rolli, questa mattina raggiunto l’accordo

Pescara – È stato sottoscritto questa mattina nella sede di Pescara della Regione Abruzzo l’accordo tra azienda e organizzazioni sindacali per chiudere la vertenza Salpa-Rolli di Roseto degli Abruzzi, azienda del settore alimentare che conta circa mille dipendenti, aperta da oltre 8 mesi. L’accordo prevede il mantenimento dei livelli occupazionali nei siti produttivi di Roseto degli Abruzzi (Te) e Alanno (Pe) attraverso interventi specifici come la sottoscrizione di un contratto di sviluppo finanziato da Stato e Regione e l’erogazione di fondi provenienti dal Psr finalizzati a rinnovare gli impianti di produzione del sito di Roseto degli Abruzzi.

Per il presidente vicario Giovanni Lolli, che da tempo sta lavorando alla vertenza, si tratta di “un accordo positivo e importante che consente a una delle principali industrie del territorio, che opera nel settore della lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli, di continuare l’attività senza compromettere i livelli occupazionali. Inoltre – ha aggiunto Lolli – questa azienda ha fatto una scommessa: ha associato 330 soci tra agricoltori e allevatori, molti dei quali abruzzesi, al fine di promuovere sul mercato un nuovo prodotto, peraltro certificato, che punta sulla qualità e sulla sostenibilità. Il piano industriale presentato dall’azienda prevede anche la crescita del 30% del fatturato che significa, in futuro, l’attivazione di nuovi posti di lavoro. Ringrazio le organizzazioni sindacali, le rsu, l’azienda, Confindustria e le associazioni professionali degli agricoltori per aver condiviso un accordo importante che mira a garantire il futuro dell’azienda e dei lavoratori”.

All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Roseto degli Abruzzi.

Guarda anche

Da TUA precisazioni sui disservizi verificatisi in provincia dell’Aquila

L'Aquila - Con riferimento ai disservizi verificatisi nei giorni scorsi in provincia dell’Aquila, TUA SpA comunica che gli stessi sono da ricondursi all’anomala protesta posta in essere da parte di alcuni dipendenti della sede di Avezzano al fine di contrastare, con modalità del tutto improprie, il trasferimento dei servizi commerciali da TUA SpA alla controllata Sangritana SpA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + 13 =