lunedì , 19 agosto 2019
Home » Passioni » People » Pescara, la vittoria di Federico: sarà riparato l’ascensore che gli impediva di seguire le lezioni

Pescara, la vittoria di Federico: sarà riparato l’ascensore che gli impediva di seguire le lezioni

Pescara

Si è svolto oggi martedì pomeriggio presso la sede del Liceo Artistico Misticoni in viale Kennedy l’incontro tra alcuni delegati dell’associazione Carrozzine Determinate con il Presidente Claudio Ferrante e la Dirigente dell’Istituto scolastico Raffaella Cocco.Da alcuni giorni l’ascensore per accedere alle aule della sede del liceo Misticoni risulta rotto ed a denunciare il fatto è stato Il giovane studente della quarta liceo che si è rifiutato di valutare proposte alternative alla riparazione.

“Il no di Federico è stato sentito forte e chiaro, –spiega il Presidente Ferrante– nessun passaggio a braccia da un piano all’altro ma l’ascensore riparato e in tempi brevissimi. Il gesto coraggioso di questo ragazzo che ha acceso i fari sul diritto al rispetto di una vita scolastica dignitosa ha avuto ampio riscontro, ed è così che grazie ad un insieme di sinergie propositive il pezzo è arrivato, l’ascensore è in queste ore in fase di riparazione e domani, salvo imprevisti tecnici, tornerà in funzione!”

“ La vicenda di Federico è la dimostrazione
che non bisogna mai arrendersi per far valere i propri diritti,
soprattutto in tema di disabilità.
È una lotta continua
ma il cambiamento e la sensibilizzazione
della società è possibile!“

Proprio per dar voce a questo cambiamento e grazie ad una dirigenza scolastica particolarmente attenta ed empatica, il giorno 7 novembre l’associazione Carrozzine Determinate terrà gratuitamente un incontro di sensibilizzazione sulla disabilità presso il Liceo Artistico Misticoni per “trasformare quello che poteva essere una criticità in una grande opportunità formativa “ come dichiarato dalla stessa Dirigente Cocco.

Guarda anche

Ci lascia Iva Polcina, scrittrice e operatrice culturale

È scomparsa all’età di 75 anni Iva Polcina, scrittrice e operatrice culturale. Nata a Capestrano (L'Aquila) nel 1944, ha insegnato in Lombardia e in Liguria ed ha vissuto in Grecia. Ha partecipato a stages teatrali tenuti da Giorgio Albertazzi nella città di Volterra, dal 1996 al 1998. Per la sua attività letteraria ha conseguito premi e riconoscimenti, tra cui il Premio della Giuria del “Fiorino d’Oro”, il Premio “Giorgio Albertazzi”, il Premio Internazionale “Emigrazione” per il libro “Terre di Guerrieri”,  il Premio “Lettera d’Amore” per una lettera d’amore dedicata al Guerriero di Capestrano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 13 =