venerdì , 9 Dicembre 2022

La Coged è pronta al debutto casalingo

Chieti. Vinta con autorevolezza la gara d’esordio in campionato a Ostia, la CO.GE.D. è pronta a dare continuità alla prima vittoria inseguendo i tre punti anche davanti al proprio pubblico. La Sorbi Gioielli Ponte Felcino ha anch’essa iniziato bene la stagione 2018/2019, superando 3-0 in casa la Virtus Roma, e rappresenta dunque un avversario temibile, che verrà a Chieti carico di entusiasmo e voglia di far bene. Alceo Esposito ha recuperato anche Alice Di Tonto (indisponibile a Ostia per un problema fisico) e può dunque contare sull’intero roster. Tra le convocate, certamente ci sarà Federica Matrullo, positiva nel suo impatto sulla gara di sette giorni fa e carica come sempre in vista della sfida di domani:

“La partita di Ostia ha mostrato che siamo una buona squadra, che abbiamo potenzialità fisiche e tecniche enormi, ma anche che commettiamo troppi errori. Soprattutto se gli errori si concentrano in una stessa fase di gioco, rischiando di farci perdere un set. Credo che dobbiamo lavorare su questo, sul commettere meno errori possibile, ad esempio in battuta, e capire quando è il momento di non correre rischi, di non forzare. Superati i momenti di difficoltà, quando torniamo a controllare la partita, possiamo far paura a chiunque. Credo che rispetto allo scorso anno, la CO.GE.D. sia migliorata soprattutto nella profondità del roster e nella qualità delle scelte a disposizione dell’allenatore, specialmente in attacco. Qui tra l’altro vado contro il mio stesso interesse, perché nella passata stagione io giocavo sempre, mentre quest’anno la concorrenza è molto più alta, ma ciò è solo un bene per la squadra. Ragazze come Michela Culiani e Ilaria D’Angelo hanno aggiunto qualità ed esperienza, e con loro possiamo risolvere il problema che onestamente avevamo l’anno passato (e anche qui parlo contro me stessa), ovvero la difficoltà a mettere palla per terra e a concretizzare in attacco tutto il gioco che produciamo. Negli altri fondamentali, ad esempio in ricezione o a muro, eravamo un’ottima squadra già lo scorso anno. Onestamente non conosco le nostre avversarie, quindi non posso dare un giudizio su di loro. Hanno anche loro vinto 3-0 la prima, quindi verranno certamente con entusiasmo e voglia di far bene. Concentriamoci su noi stesse, sul non fare errori e mettere a frutto le nostre qualità. Da questa stagione mi aspetto innanzitutto il meglio per la CO.GE.D. Da un punto di vista personale poi, so che giocherò meno, ma spero di essere utile, da schiacciatrice o da opposto, in qualunque ruolo voglia farmi giocare il tecnico. Mi auguro di avere i miei minuti, in una squadra che raggiunga, a fine stagione, l’obiettivo che tutte abbiamo ben chiaro”.

Guarda anche

Sieco Impavida Ortona, la vittoria per 3-1 contro Tuscania consolida il secondo posto in classifica

Ortona. Una gara bella ed entusiasmante quella disputata dalle due squadre oggi in campo. Ortona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 + quindici =

La tua pubblicità su Hg