mercoledì , 14 novembre 2018
Home » Culture » Cultura » Mercoledì 24 ottobre al Cineteatro Massimo il film Confessioni di uno zero, di Andrea Malandra sul testo di Di Iacovo
Il regista Andrea Malandra

Mercoledì 24 ottobre al Cineteatro Massimo il film Confessioni di uno zero, di Andrea Malandra sul testo di Di Iacovo

Pescara – Arriva in sala il nuovo film del regista pescarese Andrea Malandra, nella sala 1 del Cineteatro Massimo, mercoledì 24 ottobre prossimo alle ore 21 (ingresso gratuito) prodotto dall’associazione culturale “No hay banda”, col sostegno di Fondazione Pescarabruzzo. Ispirato all’omonimo romanzo “Confessioni di uno zero”, ultima fatica letteraria di Giovanni Di Iacovo, attuale assessore alla Cultura del Comune di Pescara e compagno di viaggio di lungo corso nelle precedenti esperienze di Malandra, il film, della durata di 65 minuti, ripropone gli elementi consueti della filmografia di Malandra, regista e videoartista indipendente, orientato da sempre verso il racconto della sua epoca e dei fermenti culturali metropolitani della città, vista nella sua dimensione contemporanea.

Gli elementi consueti della ricerca visiva di Malandra ritornano di nuovo con forza, a cominciare dall’utilizzo dei luoghi più sorprendenti di una città in perenne trasformazione com’è da sempre Pescara. Questi gli scenari e i fondali per le vicende raccontate, in virtù di quella che è da sempre l’urgenza di Malandra, ovvero connettere trasformazioni urbane a mutamenti antropologici e sociali in cerca dello spirito del tempo, in senso etico ed estetico, esplorando le possibilità di ripresa del digitale.

Dal Murales dell’artista Millo sul palazzo nel quartiere Fontanelle ai ruderi del parco Villa Sabucchi. Dalle architetture moderniste del Palazzo Quadrifoglio a quelle post industriali della galleria Alviani dell’Aurum. Dalle residenze-atelier degli artisti Francesco Andrisano e Michelangelo Prencipe ai locali della vita serale “Babilonia” e “Bizarre”. Sono solo alcune delle molte le location riconoscibili della città di Pescara colta nella fase attuale della sua spesso instabile forma urbana. Così come tantissimi sono i contributi creativi, dal montaggio stesso di Erminia Cardone, alla fotografia di Mauro Di Zio, alle musiche di Diego Conti e del terzetto Bianchi-Pizii-Russo, al brano di musica elettronica “Keine Zigaretten” de “Gli anticorpi” (duo composto dallo stesso Di Iacovo con Arnaldo Guido). Una sorta di mappatura di un’epoca, magari breve e fugace e per questo meritevole di essere catturata in un’operazione audiovisiva filmica che è anche istantanea di un preciso spazio-tempo.

 

Si tratta di una storia d’amore contrastata tra due giovani appartenenti a mondi diversi e osteggiati dalla oppressività di un contesto familiare e sociale che li vorrebbe normalizzare e appiattirne le peculiarità umane.

Così come in tutti i suoi precedenti lavori, Malandra si avvale di volti di non attori, ma accanto ad essi è stata condotta una ricerca anche tra gli ambienti del teatro di ricerca e nelle scuole di recitazione cittadine. I protagonisti sono interpretati dai giovani Alessandra Colarossi e Stefano Del Biondo.

 

Confessioni di uno zero

Un film di Andrea Malandra

Mercoledì 24 ottobre 2018 ore 21

Sala 1 del Cineteatro Massimo

Via Caduta del forte 15, Pescara

Ingresso gratuito

Guarda anche

A Peppe Millanta il Premio Thesaurus come autore dell’anno

Milano. Ancora un riconoscimento per lo scrittore abruzzese Peppe Millanta, autore del romanzo d’esordio “Vinpeel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 5 =