domenica , 22 settembre 2019
Home » Culture » Cultura » Francavilla, inaugurato il MumArt

Francavilla, inaugurato il MumArt

Francavilla al Mare. Dopo il grande successo dell’inaugurazione, MumArt prosegue il suo cammino a spron battuto. Il Mu.Mi. nella giornata dell’inaugurazione è stato letteralmente invaso dai visitatori. Oltre 300 le presenze le quali hanno potuto ammirare le opere dei 26 Artisti presenti in questa IV Edizione di MumArt, e le 54 opere del Maestro Athos …

Francavilla al Mare. Dopo il grande successo dell’inaugurazione, MumArt prosegue il suo cammino a spron battuto. Il Mu.Mi. nella giornata dell’inaugurazione è stato letteralmente invaso dai visitatori. Oltre 300 le presenze le quali hanno potuto ammirare le opere dei 26 Artisti presenti in questa IV Edizione di MumArt, e le 54 opere del Maestro Athos Faccincani esposte Nell’Ipogeo 2 del Museo. La mostra rimarrà aperta fino al 04 Novembre, orari: 09,00/13,00-16,00/20,00. Ottime curatela ed allestimento da parte dell’ideatore e promotore di MumArt, l’Artista Francavillese Sandro Lucio Giardinelli. I 26 artisti presenti, 20 pittori e 6 scultori, provenienti da tutta Italia e dall’estero, fra i quali: Giorgio Acerra, Glauco Del Ponte, Vittorio Verderosa, Antonio Cicchetti, Mirta Maranca, Anna Seccia, Patrizia Franchi, Vladimiro Verdat, S.L. Giardinelli, Paola Santilli, Concetta Daidone, Fabiola Murri, Valeria Vitulli, Antonio Di Campli, Fabio Di Paolo, Mario Paris, Daniele Guerrieri, Amilcare Di Paolo, Laura Buzzetti, Valerio Simoncini, Nadia Parisi, Alessia Cigliano, Giancarlo Ciccozzi, Nicola Di Rico, Josephine Zayal (Siria), Hernan Chavar (Argentina).

Guarda anche

Italia Nostra a Spoltore per ridare luce a Fonte Barco

Spoltore - In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio torneranno ad accendersi i riflettori sulla Fonte Barco a Spoltore: l'appuntamento è alle 11 di sabato 21 settembre con il consigliere di Italia Nostra Giovanni Damiani, che accompagnerà amministratori, studenti e semplici cittadini in un intervento simbolico di ripulitura del sito dove si trova l'antica fonte: "barco" significa "sosta" e in quel punto c'era la possibilità di ristorarsi per chi era impegnato nella piccola transumanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =