mercoledì , 27 marzo 2019
Home » Focus » Ambiente » No alla nuova discarica nel vastese, tantissime le firme raccolte. Prosegue in diversi comuni la mobilitazione

No alla nuova discarica nel vastese, tantissime le firme raccolte. Prosegue in diversi comuni la mobilitazione

Cupello – L’assemblea del 28 settembre scorso a Cupello sul progetto di nuova discarica proposto dalla Cupello Ambiente e sull’impianto stogit ha dato avvio all’attività del “Comitato Difesa Comprensorio Vastese”. Tantissimi cittadini, accomunati dalle preoccupazioni e dall’intenzione di difendere il proprio territorio, senza nessun apparentamento partitico o bandiera politica, si sta spontaneamente mobilitando in queste settimane.

La prima mobilitazione del Comitato è il No al progetto di nuova discarica in Valle Cena( che in caso di approvazione sarebbe tra le più grandi d’Abruzzo ), attualmente in attesa di essere discussa dal Comitato Regionale per le Valutazioni Ambientali. E a loro si rivolge la petizione con la quale si chiede il rigetto del progetto della Cupello Ambiente. Dopo il successo della prima iniziativa pubblica, con una postazione a Cupello in occasione della Fiera della Madonna del Rosario, con oltre 750 firme raccolte in un sol giorno, la mobilitazione sta proseguendo. Ieri sono state tantissime le firme raccolte a San Salvo e domenica 28 ottobre un nuovo gazebo sarà allestito a Vasto in occasione della Fiera dalle 9 alle 18 . Ma la mobilitazione sta proseguendo capillarmente in vari comuni del comprensorio. Abbondantemente superate le 1100 firme, un successo insperato per una raccolta nata senza particolari organizzazioni dietro, sono sorti spontaneamente diversi punti dove è possibile firmare la petizione, 7 a San Salvo e 4 a Vasto, a cui si aggiungono altri cittadini che stanno supportando la mobilitazione a Casalbordino, Cupello, Furci, Monteodorisio e in altri Comuni.
“Chiunque condivida il nostro impegno e vuole sostenerlo, firmando e aiutandoci a far firmare,–chiedono i promotori del comitato –  può contattarci inviando un messaggio alla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/Comitato-Difesa-Comprensorio-Vastese-2493050917379213/ o a comitatocomprensoriovastese@gmail.com  ”
Comitato Difesa Comprensorio Vastese

Guarda anche

Sentenza del TAR su SIN Bussi: la Provincia vince su Edison, via libera alla bonifica. Di Marco ” immensa soddisfazione”

«Oggi il TAR di Pescara ha ritenuto giusto e corretto, sotto tutti i profili, il provvedimento di bonifica che, sotto la Presidenza di Antonio DI MARCO, la Provincia di Pescara aveva emesso nei confronti della Edison Spa, responsabile dell'inquinamento diffuso nelle ex DISCARICHE 2A e 2B ed aree limitrofe, rientranti nel perimetro del SIN Bussi! Entro 30 giorni saranno avviate le operazioni di bonifica sui 9 ettari di terreno inquinato. L’ Edison Spa si era opposta con una vastità di argomentazioni, che il TAR ha respinto punto su punto ed aveva anche cercato di far gravare gli oneri di bonifica sul gruppo Solvay, che però a sua volta si è detto estraneo» è quanto si legge in una nota inviata dall'ex Presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =