venerdì , 22 marzo 2019
Home » Passioni » People » Vasto: laboratorio radio per gli studenti in alternanza scuola-lavoro

Vasto: laboratorio radio per gli studenti in alternanza scuola-lavoro

Da oggi online su Liberadio.it la trasmissione dei ragazzi del Mattei

Vasto – Mattei Club, scusate l’intrusione: si intitola così il primo programma radio realizzato dai ragazzi dell’istituto superiore “E.Mattei” di Vasto (CH), da oggi disponibile online. Per i tredici che hanno scelto di partecipare, il laboratorio radiofonico è stato un’opportunità per cimentarsi con l’informazione e l’intrattenimento, ma anche un modo per sviluppare abilità comunicative utili al proprio futuro, in qualunque campo. La trasmissione alterna musica e parlato e tocca temi come lo sport, la tecnologia, i social network e la scuola stessa, prendendo spunto sia dall’attualità globale, sia dalla quotidianità degli studenti.

Il Laboratorio Liberadio, inserito nel progetto di alternanza scuola-lavoro, è stato coordinato da Francesco Di Bucchianico, formatore culturale e speaker di Radio Delta 1, e dalla professoressa Rosa Lucia Tiberio. Mattei Club, scusate l’intrusione da oggi è disponibile online a questo link.

 

CONTENUTI DEL LABORATORIO – Parlare davanti a un microfono, scrivere i testi di un programma, raccogliere notizie e comunicarle a un pubblico sono solo alcune delle attività svolte dagli studenti. Dopo una panoramica generale sui principali aspetti teorici e pratici della radio, i ragazzi si sono esercitati nell’utilizzo della voce, nella definizione dei contenuti redazionali, nel montaggio di una stazione radiofonica base per la trasmissione sul web, nella post-produzione dei materiali audio. E per selezionare la musica, i ragazzi si sono rivolti soprattutto a gruppi ed artisti locali per valorizzare gli artisti “a chilometro zero”.
RUOLI E COMPETENZE – Ciascuno dei ruoli assunti dai ragazzi nel laboratorio ha permesso loro di sviluppare e allenare abilità spendibili nella vita quotidiana e in un futuro lavoro, non per forza nel mondo radiofonico. Gli autori hanno cercato le notizie da trattare in trasmissione facendo attenzione alla verifica delle fonti, hanno contattato gli artisti e si sono occupati dei sondaggi sui social . I reporter hanno raccolto le interviste lungo i corridoi portando in trasmissione le voci del Mattei. Gli speaker si sono esercitati nel parlare davanti ad un microfono e ad argomentare le informazioni messe a disposizione dagli autori. I fonici hanno imparato a montare un piccolo home-studio e ad utilizzare i diversi strumenti hardware e software.
UNA RADIO PER LA SCUOLA – Il podcast prodotto dai ragazzi è stato trasmesso lunedì 24 dicembre su Liberadio.it, nata nel 2012 da un gruppo di amici con una passione in comune e poi trasformatasi in un progetto culturale con l’obiettivo di creare “Una radio per la scuola”. “Quando, due anni fa, questa nuova fase ha preso piede – racconta Francesco Di Bucchianico – l’idea era creare un grande contenitore per podcast realizzati nelle scuole di tutto l’Abruzzo. La radio ha una grande storia e un fascino senza età, ma spesso è difficile da avvicinare; per questo mi piace portarla tra i ragazzi e dare loro la possibilità di conoscerla con un approccio pratico. A Lanciano, Guardiagrele, Avezzano, L’Aquila, sempre più istituti stanno dimostrando interesse per il progetto”.

La professoressa Rosa Lucia Tiberio ha detto: “È stata una scelta dettata  dalla volontà di fornire attraverso uno strumento accattivante come la web radio delle conoscenze e delle competenze trasversali  come il cooperative learning  e delle soft skills quali: precisione, resistenza  allo stress e problem solving spendibili sia nell’ambito di una radio sia in altre realtà.”

I RAGAZZI – Hanno ricoperto il ruolo di fonico Francesco D’Ambrosio e Matteo D’Ottavio; in redazione, a lavorare come autori, Umberto Carlucci, Dalila Ciampoli, Manuel Lazzaro, Daniele Nanni Cirulli e Alessandro Martone; come reporter Christian Visciano e Davide di Pasquale; e infine ad alternarsi al microfono Lorenzo Borrelli, Antonio D’Ottavio, Emiliano Occhionero e Eliano Paganelli. La musica del programma è di artisti di Vasto e dintorni: Nemico, AnMay, Badsoulz, ILLpapa, Iulio, Li-Es, Ema, Rog-B, Spya e YoungMike.

Guarda anche

Teramo, piano di abbattimento delle barriere architettoniche: Carrozzine Determinate ‘la politica ha ascoltato l’associazione’

Teramo - Altra importante vittoria messa a segno dall’associazione Carrozzine Determinate. “Passeggiata empatica, progetti di sensibilizzazione, costante monitoraggio dell’attività politica in materia di disabilità conducono alla realizzazione delle buone prassi“ così il vice presidente Mauro Pettinaro, voce dell’associazione Carrozzine Determinate nella provincia di Teramo.È di questi giorni infatti la notizia di un nuovo impulso al piano di abbattimento delle barriere architettoniche da parte dell’amministrazione del Comune di Teramo. Il sindaco Gianguido D’Alberto con la sua giunta ha riattivato il P.E.B.A. consentendo alla città di realizzare la mappatura e il conseguente auspicato abbattimento delle barriere architettoniche presenti nel territorio secondo quanto sancito da una legge del 1986 di gran lunga disattesa dalle amministrazioni comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 2 =