sabato , 24 agosto 2019
Home » Polis » Economia » Ipersimply: il Sindaco di Teramo torna a convocare il tavolo istituzionale

Ipersimply: il Sindaco di Teramo torna a convocare il tavolo istituzionale

L’incontro voluto per sollecitare l’azienda a tener fede agli impegni assunti e stimolare le istituzioni a ripristinare i canali di mobilitazione

Teramo – Questa mattina il Sindaco Gianguido D’Alberto, assieme agli assessori Maria Cristina Marroni e Simone Mistichelli, è tornato ad incontrare le dipendenti del supermercato Ipersimply, licenziate come noto dall’azienda proprietaria a seguito della dismissione del  punto vendita di Piano D’Accio. L’incontro si sé svolto per analizzare i recenti sviluppi della vicenda la quale, dopo l’accordo siglato al Ministero del Lavoro a Roma lo scorso 24 Ottobre che ha previsto il ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, si trova in una fase di stagnazione.

Mentre da un lato procedono i contatti che il Comune sta tessendo con operatori commerciali per valutare un eventuale interesse ad avviare attività nel sito dismesso grazie anche alla concessione gratuita della licenza ottenuta per diretto interessamento dello stesso Sindaco, dall’altro si assiste ad una specie di impasse, una apparente inadempienza dell’azienda sulle intese raggiunte.

Così, D’Alberto, all’esito della riunione della mattinata, ha stabilito di tornare a convocare il tavolo istituzionale già attivato nei mesi scorsi invitando alla seduta i componenti: l’azienda, le rappresentanze sindacali e tutte le istituzioni: Comune, Provincia, Regione e rappresentanti del Ministero del Lavoro.

La ragione della nuova convocazione del tavolo è duplice. Da un lato per sollecitare l’azienda a tener fede agli impegni assunti considerato che ad oggi gli stessi – per dichiarazione delle dipendenti – non sono stati completamente mantenuti, e dall’altro per stimolare le istituzioni a ripristinare i canali di mobilitazione e interessamento, attenuati nelle ultime settimane.

Il Sindaco D’Alberto torna ad esprimere la propria ferma intenzione di seguire con costanza e attenzione l’intera vicenda e ribadisce il suo apprezzamento per l’alta dignità con la quale le dipendenti continuano a far valere i propri diritti.  D’Alberto  invita le lavoratrici ad avere fiducia e continuare a portare avanti la legittima rivendicazione dei propri diritti, ed evidenzia che il Comune in primo luogo e le istituzioni tutte, le affiancheranno in tale battaglia.

Più in generale il Sindaco sottolinea che: “La vicenda Ipersimply, come ripetuto più volte, per noi non ha mai rappresentato un caso sporadico e isolato, ma è un simbolo della storia della nostra città: in un periodo di enorme difficoltà, in un territorio provato prima dalla crisi e poi dalle calamità naturali, la chiusura di una attività commerciale che da decenni operava sul nostro territorio è stato un duro colpo. Ma, insieme, sapremo trovare le soluzioni e potremo dare una risposta – a questo punto anche simbolica – a chi è rimasto senza lavoro. Sottolineo che, anche oltre le competenze specifiche, il Comune sarà pronto a sostenere le vertenze e le battaglie dei lavoratori del nostro territorio”.

Guarda anche

Bollo auto: Liris “agevolazioni per la rateizzazione”

L'Aquila - Tutti i contribuenti abruzzesi potranno usufruire della rateizzazione della tassa automobilistica oggetto di recupero coattivo. La Giunta Regionale, su proposta dell'assessore Guido Quintino Liris, ha autorizzato la Soget ad applicare le regole contenute nell'art. 19 del Decreto del Presidente della Repubblica del 29/09/1973 n. 602 che prevede la possibilità di rateizzare le somme oggetto di recupero coattivo mediante ruolo fino ad un massimo di settantadue rate mensili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − uno =