sabato , 24 agosto 2019
Home » Sport » Un avversario ostico a Chieti: la Coged attende la Talete Roma

Un avversario ostico a Chieti: la Coged attende la Talete Roma

Chieti. Se è vero che i campionati, come si suol dire, si vincono contro le “piccole”, in quelle gare dove le motivazioni non sono al massimo e bisogna comunque tornare a casa con i tre punti, la CO.GE.D. ha fatto finora pienamente il suo dovere, raccogliendo solo vittorie contro le squadre delle zone basse della …

Chieti. Se è vero che i campionati, come si suol dire, si vincono contro le “piccole”, in quelle gare dove le motivazioni non sono al massimo e bisogna comunque tornare a casa con i tre punti, la CO.GE.D. ha fatto finora pienamente il suo dovere, raccogliendo solo vittorie contro le squadre delle zone basse della classifica. Con gli scontri diretti che si avvicinano (a Ladispoli il 23 marzo, in casa con Casal de’ Pazzi il 30 e poi a Orsogna il 6 aprile), il rischio è però quello di dare per scontate le altre partite e, in questo modo, di perdere per strada punti preziosi. La Talete Roma è squadra pienamente invischiata nella zona retrocessione, ma che comunque presenta i propri punti di forza e seppe tenere testa alle neroverdi nella gara d’andata (finita 1-3 per la CO.GE.D.). Giorgio Nibbio ha fatto lavorare duro le sue ragazze nel corso della settimana, sia per oliare certi meccanismi tattici, sia per tenere alto il livello della concentrazione, del ritmo e dell’intensità. Non è sempre facile riportare in partita quanto viene fatto, a volte in maniera eccellente, in allenamento, ma la squadra, al netto delle assenze, sta bene e vuole continuare il suo cammino.

Tra le più positive dell’ultimo periodo (12 punti contro Roma 7, 4 pesantissimi contro l’Alfieri Cagliari), Alice Di Tonto è pronta a dare il proprio contributo anche contro la Talete: “Io sono sempre la stessa, possiamo definire questo ultimo come il mio “momento migliore” in maglia neroverde solo perché prima non venivo quasi mai messa in campo. Sono contenta di poter dare finalmente il mio contributo alla squadra, di essere utile e di riuscire ad aiutare le mie compagne nei momenti di difficoltà. Mister Nibbio mi ha dimostrato sin dall’inizio di avere fiducia in me, e partita dopo partita me lo sta sempre di più confermando. Sono contenta di poter lavorare con lui, mi sta aiutando tanto a migliorare e a crescere. Io ci sto mettendo sicuramente qualcosa in più rispetto a prima, ma credo che un po’ sia dovuto anche agli stimoli e alle risposte che mi dà Giorgio, quindi diciamo che è merito mio, ma anche del mister e dei suoi consigli. Quanto alla gara di domani, è certamente una partita alla nostra portata, anche se all’andata vincemmo sì 3-1 ma soffrendo molto, commettendo troppi errori e, in generale, “regalando” troppo alle nostre avversarie. Adesso stiamo lavorando tanto e molto più di prima, sono certa che continueremo sulla strada tracciata sinora per fare fronte ad avversarie di grande livello. Non mi aspettavo che Orsogna perdesse i punti che effettivamente ha perso nelle ultime settimane, però c’è da dire che sono state bloccate nei due scontri diretti contro Ladispoli e Casal de’ Pazzi. Noi non abbiamo ancora affrontato scontri diretti nel girone di ritorno, li avremo tra un mesetto e per tre partite consecutive, e dovremo essere ancora più brave in quei momenti a dimostrare il nostro valore. Ladispoli è molto forte, ordinata, ben coordinata e compatta, sarà sicuramente un osso duro da battere, come d’altro canto Casal de’ Pazzi. Ma ora pensiamo a un passo alla volta: prima viene la Talete e dobbiamo vincere”.

Guarda anche

Tombesi, due ortonesi in prima squadra: Francescano e Cupido

Ortona. Come annunciato già da alcune settimane, l’intenzione della società per la stagione 2019/2020 è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + dodici =