lunedì , 27 gennaio 2020
Home » Focus » News » Nuovo distretto sanitario a Montesilvano: la denuncia del Movimento 5 stelle “inaugurazione farsa”
Da sinistra gli esponenti del M5S Straccini,Panichella, Pettinari, Coletti e Stella davanti al "vecchio"distretto sanitario

Nuovo distretto sanitario a Montesilvano: la denuncia del Movimento 5 stelle “inaugurazione farsa”

Montesilvano, sabato 27.04.2019 – “Si è rivelata una farsa l’inaugurazione fatta dalla Giunta Maragno del nuovo distretto sanitario di base in via D’Agnese a Montesilvano”. La denuncia questa mattina in una conferenza stampa indetta di fronte al vecchio distretto sanitario di base dal MoVimento 5 Stelle Montesilvano con il vice presidente del Consiglio regionale Abruzzo Domenico Pettinari, il candidato sindaco M5S per Montesilvano Raffaele Panichella e il deputato M5S Andrea Colletti.

Che senso ha inaugurare una nuova struttura che vede all’interno solo il consultorio e il centro vaccinazioni? – chiede il vice presidente del Consiglio regionale Abruzzo Domenico Pettinaritutti i servizi fondamentali sono ancora pienamente operativi nella sede del vecchio distretto sanitario di base. Una sede in cui da inizio anno abbiamo già effettuato 40 visite ispettive rilevandola in stato di fatiscenza e abbandono, con forti barriere architettoniche come l’assenza di ascensore, con spazi comuni angusti altamente affollati durante la settimana e stanze per le visite fuori norma che non rispettano la privacy degli utenti. Uno stato che denunciamo da tempo e che siamo sicuri ci troveremo a dover ribadire anche in futuro. Chiediamo al presidente della Regione e all’assessore alla sanità di trasferire immediatamente tutti i servizi nel nuovo distretto sanitario”.

Abbiamo assistito all’ennesimo taglio di nastro sotto campagna elettorale – denuncia il candidato sindaco M5S per Montesilvano Raffaele Panichella Ricordiamo che il mantenimento del vecchio distretto sanitario grava ancora sulle tasche dei contribuenti con un alto affitto mensile di migliaia di euro. Questa situazione non è più sostenibile. I distretti sanitari di medicina territoriale vanno potenziati. Diversamente assisteremo sempre più al congestionamento dei presidi ospedalieri. E se la sanità pubblica viene depotenziata il cittadino si trova costretto a fare ricorso alla sanità privata”.

Il MoVimento 5 Stelle vuole tornare a potenziare la sanità territoriale anche con politiche nazionali – annuncia il deputato M5S Andrea Collettirivedendo gli stringenti requisiti del decreto Lorenzin che ha portato a forti tagli negli ospedali di provincia. Una linea politica che mi ha visto impegnato anche personalmente contro la chiusura dell’ospedale di Penne, scongiurata grazie all’approvazione dell’emendamento di deroga al decreto Lorenzin da me proposto per gli ospedali situati a 30 chilometri dal cratere sismico”.

Guarda anche

Passione bicicletta, al via il primo corso per accompagnatore ciclo-turistico

PESCARA – Un percorso formativo specifico per chi intenda fare dell’accompagnamento ciclo- turistico la propria …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 16 =