domenica , 31 maggio 2020
Home » Passioni » People » Gli studenti dell’ITS MO.ST di Ortona alla scoperta di  “Piacenza e la sua provincia, centro della logistica in Italia“

Gli studenti dell’ITS MO.ST di Ortona alla scoperta di  “Piacenza e la sua provincia, centro della logistica in Italia“

Non a caso la contract logistic è il primo settore nell’Emilia Romagna per dinamica dell’occupazione e il terzo per peso dei lavoratori dipendenti di settore sul totale dei dipendenti regionali. E’ questo uno dei dati più interessanti emersi nel corso dell’incontro che ha visto la presenza di Lucia Fontana (Sindaco di CASTEL SAN GIOVANNI), Nicola Domeneghetti (Cons.Com.Piacenza), Alberto Rota (Presidente Confindustria Piacenza), Cesare Betti (Direttore Confindustria Piacenza), Daniel Negri (CAMERA COMMERCIO Piacenza), Marco Lattuada (Direzione Supply Chain LEROY MERLIN). Sono stati poprio loro ad illustrare nel dettaglio luci e ombre di un territorio, dove, all’interno dei depositi, operano in media 1.800 addetti il 30 % dei quali sono proprio operatori logistici. Dati importanti che mettono in rilievo come il cambiamento che la logistica ha apportato non riguarda solo strategie e investimenti, ma anche le risorse umane sempre più ricercate in questo settore soprattutto se in possesso di un bagaglio di conoscenze tecniche, aziendali, giuridiche, economiche e statistiche, ma soprattutto linguistiche. E’ necessario infatti saper utilizzare tecnologie come le stampe 3D, Internet of Things (IoT), ovvero sensori che consentono alle macchine di comunicare con altre macchine o con l’uomo, droni e veicoli automatici per la consegna di piccoli pacchi e molte altre tecnologie. Per queste figure specializzate la logistica offre tantissime possibilità lavorative e Piacenza con il suo fatturato nella logistica pari a 550 milioni di euro ne è la dimostrazione.

«Il settore si sta sempre più professionalizzando – ha spiegato infatti Daniel Negri della Camera di Commercio di  Piacenza – e richiede l’ingresso di nuove leve altrettanto specializzate. Viene così smentito chi dipinge la logistica come un settore a bassa professionalizzazione con impiego per lo più di manodopera non qualificata. Oggi invece, soprattutto nel nostro territorio, c’è molto interesse nella formazione dei giovani degli Istituti Superiori e delle Scuole di specializzazione proprio perché se ben governata la logistica può dare molte opportunità di lavoro. Un messaggio importante per Istituzioni e classe politica che devono investire maggiormente nello stessa».

Sulla stessa linea anche Marco Lattuada (Direzione Supply Chain LEROY MERLIN).  «L’importanza del contatto con gli studenti è fondamentale – ha spiegato – perchè il mondo della logistica e del supply chain ha bisogno di figure professionali di vari livelli da quelle universitarie a quelle degli operatori. Poter contare su studenti che si avvicinano al mondo lavorativo dopo aver svolto attività di praticantato è molto importante perché già pronti al lavoro che li attende. Un indubbio vantaggio per le aziende»

Un appuntamento molto utile, ha aggiunto Alberto Rota (Presidente Confindustria Piacenza), perchè, “anche attraverso la sua organizzazione, ha dato agli studenti la reale percezione di come è, si sviluppa e si declina il mondo del lavoro”.

E su quanto è importante investire nelle risorse umane per la logistica è intervenuto anche il consigliere comunale di Piacenza, Nicola Domeneghetti: «E’ fondamentale soprattutto per un territorio come il nostro che ha una specifica vocazione naturale orientata a questo settore. Come amministratore  crediamo moltissimo a uno sviluppo della logistica sostenibile e rispettosa dei contratti di lavoro e dell’ambiente».

Guarda anche

Cappelle sul Tavo approva la Carta dei diritti della bambina della Fidapa sezione Pescara-Portanuova

Pescara – L’amministrazione comunale di Cappelle sul Tavo ha firmato la nuova Carta dei diritti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 1 =