martedì , 16 luglio 2019
Home » Focus » Ambiente » Dissesto idrogeologico, finanziamenti dal ministero per 12 interventi urgenti in Abruzzo

Dissesto idrogeologico, finanziamenti dal ministero per 12 interventi urgenti in Abruzzo

“Il Governo, con un provvedimento del Ministro dell’Ambiente Costa relativo al Piano Nazionale per la mitigazione del rischio Idrogeologico, il ripristino e la tutela delle risorse ambientali, ha finanziato con 315 milioni di euro 263 interventi urgenti sul dissesto in Italia, di cui 12 in Abruzzo in 12 comuni, questi ultimi per un importo di 9.883.574 milioni di euro” lo dichiara il Capogruppo in Regione Abruzzo del Movimento 5 Stelle Sara Marcozzi.


“I Comuni interessati sono i seguenti: Capistrello con 800mila euro, Fossa con 335mila euro, Sante Marie con un milione di euro, Casalanguida con 685mila euro, Casalincontrada con un milione 900mila euro, Fresagrandinaria 738.753,66 euro, Gessopalena 760mila euro, Gissi un milione di euro, Torino di Sangro un milione 200mila euro, Vasto 370mila euro, Città Sant’Angelo 345mila euro, Lettomanoppello 750mila euro.
“Il Ministro Costa – spiega Marcozzi – in questo anno ha prima dovuto sburocratizzare, approvando il Decreto “Cantiere Ambiente”, le procedure che prima comportavano anni di rimpalli tra enti per approvare un progetto, tempo ora sceso praticamente a soli tre mesi, e adesso ha approvato questa lista di interventi in quanto immediatamente cantierabili”
“Il Governo – continua – da subito ha immediatamente preso a cuore la cura del territorio, assicurando procedure snelle e finanziamenti adeguati. Infatti questa è solo la prima parte dei miliardi di euro che sono dedicati nel bilancio dello Stato per finanziare interventi su frane, fiumi a rischio alluvione e risolvere situazioni di rischio per cittadini e manufatti. Il nostro Paese soffre terribilmente per decenni di incuria e cementificazione selvaggia e questo Governo intende risalire la china puntando sulla prevenzione e non sugli interventi che seguono i disastri. Ovviamente ci vorranno anni per recuperare il gap che si è creato tra le esigenze che ci sono sul territorio e quanto fatto realmente. Questi provvedimenti e il quadro normativo che abbiamo creato permetteranno di avviare i cantieri velocemente creando anche lavoro in tantissimi comuni con opere diffuse utili per la vita dei cittadini. Ma una cosa è certa il Governo del MoVimento 5 Stelle mantiene le promesse e conferma il suo impegno per proteggere il nostro territorio. In Abruzzo più che in altre parti d’Italia, dopo anni di abbandono del territorio da parte della politica, interventi così rappresentano un fondamentale punto di partenza per proteggere e salvaguardare la nostra terra”. Conclude il Capogruppo M5S.

Guarda anche

UNGULATI, SMARGIASSI (M5S) LA GIUNTA DECIDE DI NON DECIDERE E GIOCA ALLO SCARICABARILE

SMARGIASSI “SU UN TEMA COSI’ DELICATO NON SI PUO’ PRESCINDERE DA UN ASCOLTO ATTENTO DEL TERRITORIO. SQUALIFICANTE IL TENTATIVO DI SVINCOLARSI DALLE RESPONDSABILITA’ DELL'ASSESSORE IMPRUDENTE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × due =