venerdì , 22 novembre 2019
Home » Passioni » People » Associazioni » Montesilvano, si mobilitano gli ambientalisti contro il progetto del Terminal bus

Montesilvano, si mobilitano gli ambientalisti contro il progetto del Terminal bus

Il parcheggio dovrebbe sorgere in prossimità del Dog Village.

Montesilvano – Gabriele Bettoschi portavoce del Dog village di Montesilvano venerdì 18 prossimo, alle ore 11, terrà una conferenza stampa per protestare contro il Comune che ha stabilito di smantellare parte del canile e abbattere numerosi alberi ad alto fusto, per far sorgere un terminal bus anche per quelli a lunga percorrenza, tipo stazione Tiburtina di Roma, ad affiancare i coordinatori del Dog village già molte associazioni ambientaliste e cittadine.

«È già arrivata diffida –spiega Bettoschi– ad adempiere allo smantellamento dell”area. Far sorgere un terminal bus a ridosso di un canile e del Parco della Libertà, frequentato da mamme e bambini è di quanto più scellerato possa esserci».
«Ora che è stata ” bonificata” da noi, –ribadisce Bettoschi– con il solo aumento della qualità sei servizi, tornerebbe ad essere zona non più frequentabile dalle mamme.
Tra l’altro si costringerebbe, a chi venendo da fuori regione e volesse raggiungere i grandi alberghi, a dover percorrere circa un km sotto sole o pioggia».
Bettoschi fa sapere che a supportare la battaglia a fianco del Dog  Village ci sono al momento Arci, Conalpa, Abruzzo Italia Nostra, Legambiente, WWF, Civitas Cultura e ambiente e il Comitato Saline.Marina.Pp1, “ ma stiamo aspettando altre conferme”.

 

Saline Marina PP1 decisioni assurde senza un Piano della mobilità del Nord Pescarese
«Siamo d’accordo con Gabriele Bettoschi, del parco Libertà di Montesilvano, sia sulla sciocchezza della localizzazione del terminal bus lontano da alberghi e palacongressi e sul danno ambientale, sia soprattutto sulla critica al continuare a prendere decisioni  assurde su ponti, parcheggi, infrastrutture di trasporto (o a non prenderle, come nel caso della Strada Parco) in assenza di un Piano dei trasporti e della mobilità  sostenibile obbligatori, e in assenza di un confronto pubblico, trasparente e partecipato suo temi del piano».

Guarda anche

Pescara, che Talent! L’associazione M’Arcord svela i nomi dei finalisti

Pescara - Sono 12 i finalisti della terza edizione del Talent show organizzato dalla associazione M’Arcord, i nomi sono il risultato dello scrutinio finale dei voti ricevuti nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 novembre dedicate alla selezione dei numerosissimi candidati. Una giuria attenta e a tratti divertita ha dovuto esprimere un voto per premiare i più talentuosi tra i tanti personaggi che si sono presentati presso il teatrino di via Cavour mostrando creatività, simpatia e professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + tre =