sabato , 14 dicembre 2019
Home » Focus » Cronaca » Montesilvano assalto al portavalori in via Vestina

Montesilvano assalto al portavalori in via Vestina

Erano tre o forse più gli uomini armati con fucili a pompa e a volto coperto che questa mattina hanno assaltato il mezzo IVRI impegnato in quel momento nelle operazioni di scarico presso la sede di via vestina della Banca di Credito Coooperativo di Cappelle, i malviventi sotto la minaccia delle armi hanno strattonato gli uomini addetti alla viglianza e al trasporto dei preziosi riuscendo a impossessarsi di un plico che pare contenesse circa 60mila euro.
La prontezza di riflessi e il sangue freddo dell’autista però ha evitato che i tempi della rapina si prolungassero aumentando il rischio di pericoli e rendendo ai rapinatori un bottino più cospiquo.
Accortosi di quanto accadeva infatti, l’addettto IVRI ha rimesso in moto il furgone portavalori dando l’allarme e fuggendo, così facendo ha privato i rapinatori della possibilità di accaparrare altro denaro, i banditi messi alle strette senza più danaro da poter sotrarre sono fuggiti.
Sul posto dopo l’allarme sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Montesilvano guidati dal Capitano La Verghetta, presenti anchemezzi della polizia municipale e il 118. Le indagini ora sono in corso

Guarda anche

Basta illegalità, soprusi e violenze a Rancitelli. Il 30 novembre in piazza contro ogni mafia e criminalità

Pescara - L’attentato incendiario a Rancitelli, rappresaglia per una testimonianza televisiva della realtà che vive una zona di Pescara sempre più ostaggio di violenze, spaccio, racket e comportamenti mafiosi, è la dimostrazione dell’escalation in atto. Un episodio gravissimo e inquietante che viene dopo le aggressioni a due troupe televisive e l’intimidazione al consigliere regionale Pettinari, momenti più eclatanti di violenza e soprusi quotidiani. Sabato 30 novembre alle ore 10,30 in Via Tavo 165, per esprimere vicinanza alla donna coraggio alla quale hanno bruciato la macchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =