martedì , 2 giugno 2020
Home » Polis » Politica » Coronavirus, il M5S vota contro alla risoluzione presentata dalla Lega

Coronavirus, il M5S vota contro alla risoluzione presentata dalla Lega

MARCOZZI: “INUTILE CHE IL PARTITO DI MAGGIORANZA
IMPEGNI SE STESSO A TROVARE SOLUZIONI.
LAVORINO CONCRETAMENTE PER LA SALUTE DEGLI ABRUZZESI,
SE NE SONO CAPACI”

“Abbiamo scelto di votare contro alla risoluzione, presentata dalla Lega, riguardo al Coronavirus. Le motivazioni sono diverse, a partire dal fatto che riteniamo inutile che la maggioranza presenti una risoluzione con lo scopo di impegnare sé stessa. Lo ripetiamo da sei anni, fin dal nostro ingresso in Consiglio regionale, che la Giunta non deve impegnarsi a trovare soluzioni, ma le deve trovare concretamente. Inoltre, il testo parla di intervenire per affrontare un’emergenza socioeconomica, scaturita principalmente da un caos che la Lega ha alimentato fin dal primo caso di Coronavirus conosciuto in Italia. Lo hanno fatto attraverso una comunicazione aggressiva, partita da Matteo Salvini che ha invitato a chiudere tutti i nostri confini, per poi ripensarci quando il danno era ormai irreparabile, proseguita con le immagini del Presidente della Lombardia Fontana che si mette la mascherina durante un video su Facebook e con le frasi gravissime del Presidente del Veneto Zaia nei confronti della comunità cinese. Per questo non si capisce come possa essere la stessa Lega a occuparsi di un caso come questo, con una risoluzione che difficilmente porterà soluzioni concrete”.
Lo afferma il Capogruppo M5S Sara Marcozzi, che prosegue: “Entrando nel merito di ciò che è stato dalla maggioranza sul testo, si parla di provvedimenti che riguardano il sistema bancario regionale e l’accesso al credito. Sono settori su cui le aziende chiedono di intervenire ormai da anni, senza essere mai ascoltate. Prima dal centro sinistra, adesso dal centro destra. Temi come questi dovrebbero essere in cima all’agenda del governo regionale. È inutile dover aspettare un’emergenza come quella del Coronavirus per tirarli in ballo, quando invece Marsilio avrebbe dovuto lavorarci fin dall’11 febbraio scorso, giorno seguente alle elezioni. È evidente invece che finora abbiano pensato ad altro, soprattutto alla spartizione e alla creazione di nuove poltrone in Consiglio regionale. Per tutto questo abbiamo ritenuto assolutamente ipocrita il documento presentato, scegliendo di votare convintamente contro”, conclude.

Guarda anche

Blasioli interviene sul progetto di legge che verrà discusso in Consiglio regionale

Pescara – Il consigliere del Pd Antonio Blasioli interviene per commentare la proposta di legge …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =