mercoledì , 28 Luglio 2021

Coronavirus: ospedale San Massimo di Penne, la FIALS “salvaguardare il personale”

Pescara – A seguito della la notizia che parte dell’ospedale San Massimo di Penne, dopo che un paziente ricoverato in Medicina è risultato positivo al Coronavirus è stato “isolato” con una nota stampa la Segreteria provinciale FIALS chiede agli organi preposti di compiere tutti gli atti previsti dai Decreti emanati per salvaguardare il personale, tutto il personale, indipendentemente dalle qualifiche e funzioni svolte.

«Personale già numericamente sotto organico –ricorda la FIALS– ma, a causa dell’epidemia di Coronavirus, sottoposto a turni stressanti e, spesso, approntati a ridosso degli stessi per colmare i vuoti. Chiediamo l’immediata riattivazione del reparto di Rianimazione di Penne. Il reparto esiste ed è già dotato di attrezzature nuove, ma viene aperto solo in alcune occasioni post intervento».
FIALS chiede inoltre che la Regione e la ASL si attivino per l’immediata copertura dei posti previsti in organico e per l’immediata immissione di Medici, infermieri e personale parasanitario per fronteggiare l’epidemia.
«Questa epidemia ha messo in luce come gli organici carenti – che da anni denunciamo e combattiamo – ed il taglio indiscriminato di posti e reparti sia nella nostra regione, come in molte altre, E’ UNA SCELTA CHE MINA LA SANITA’ PUBBLICA e che priva i cittadini di una adeguata assistenza».
La Segreteria provinciale FIALS

Guarda anche

Green Pass : Quagliariello (CI)”ora attività aperte anche con cambio colore”

L’Aquila – “Abbiamo sostenuto le decisioni del governo con l’obiettivo di rendere stabile la ripartenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − quindici =