martedì , 26 maggio 2020
Home » Polis » Aziende » TUA replica a Blasioli: “alcune necessarie precisazioni al consigliere”

TUA replica a Blasioli: “alcune necessarie precisazioni al consigliere”

Pescara – Arriva oggi la replica di TUA dopo l’intervento pubblicato ieri del Consigliere regionale Antonio Blasioli che in una riflessione sulla situazione dei trasporti pubblici in questa fase di ripartenza lamentava “Altro che fase 2, a Pescara il trasporto pubblico è ancora alla fase zero, fra corse soppresse, autisti in cassa integrazione e mancanza di programmazione”.

«Il consigliere regionale Antonio Blasioli parla di “Fase zero a Pescara in fatto di trasporti” –scrive nella nota l’azienda TUA– ma appare evidente che gli aspetti da lui rappresentati necessitano di precisazioni. Si ricorda, infatti, che TUA ha strutturato, attraverso una centrale di controllo, un sistema di monitoraggio h24 che permette di attenzionare i flussi di passeggeri ed intervenire dove necessario.

Nell’area metropolitana, infatti, si sta attuando con efficacia il meccanismo delle corse sussidiarie; il conducente del bus TUA, infatti, una volta raggiunto il numero massimo consentito di passeggeri a bordo, segnala l’avvenuta capienza del mezzo alla centrale di controllo che, a sua volta, attiva una corsa sussidiaria contribuendo a garantire il trasporto nel rispetto delle distanze sociali in condizioni di sicurezza. L’adozione di questo meccanismo comporta un aumento delle percorrenze rispetto ai servizi programmati che è quantificato in circa 40-60 corse al giorno e le cui caratteristiche sono l’estrema l’flessibilità e la velocità di intervento perché concepite in modo innovativo rispetto alla progettazione classica del TPL.

Da lunedì 4 maggio, inoltre, TUA ha aumentato nell’area metropolitana i propri servizi, passando dal 20 per cento circa al 35-38 per cento di quelli previsti pre-Covid.

Nell’area metropolitana, le linee insistenti sulla dorsale nord/sud e sud/nord (linee 21 e 38) sono state implementate modificando la frequenza dai 30 ai 15 minuti; è stato previsto il miglioramento dell’adduzione sulle linee di forza  (linea 15) nonché l’aumento dei collegamenti con l’ospedale Santo Spirito di Pescara. Sono, inoltre, allo studio l’introduzione di “linee express” e “point to point” con prenotazione obbligatoria, che hanno l’obiettivo di rendere più veloci i collegamenti, attraverso l’effettuazione di un minor numero di fermate. Sono state, inoltre, potenziate alcune delle linee suburbane in particolare la Pescara-Chieti, la Pescara-Città Sant’Angelo e la Pescara-Pianella-Moscufo.

Si precisa che a partire dal 18 maggio TUA ha già previsto ulteriori servizi in vista delle ulteriori riaperture previste per lunedì prossimo, nonché dall’analisi dei dati di traffico emersi durante le rilevazioni della cosiddetta Fase 2.

Per quanto riguarda il trasporto di persone diversamente abili, –conclude TUA nella nota– nei giorni scorsi TUA ha tenuto un incontro con l’associazione “Carrozzine Determinate” dal quale si è stabilito che verranno istituiti dei servizi a chiamata che garantiranno il diritto alla mobilità delle fasce deboli prevedendo orari e tragitti ad hoc con particolare riguardo ai collegamenti con servizi e strutture socio-sanitarie».

Guarda anche

Credito, sale il numero delle imprese finanziate: Di Costanzo (Cna)”in Abruzzo resta troppo esiguo”

Il Fondo centrale di Garanzia: 4733 domande approvate, il 92% per i 25mila euro. Cna: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 3 =