martedì , 11 agosto 2020
Home » Polis » Città » Coronavirus. Sicurezza nelle scuole a Montesilvano: per alcuni plessi aule scolastiche e uffici trasferiti temporaneamente

Coronavirus. Sicurezza nelle scuole a Montesilvano: per alcuni plessi aule scolastiche e uffici trasferiti temporaneamente

Montesilvano – Nell’ultimo incontro con i dirigenti scolastici del territorio è emersa la necessità di reperire nuove aule scolastiche, in due plessi, per favorire lo svolgimento in sicurezza dell’anno scolastico 2020/2021 e per permettere il distanziamento tra gli alunni.

In particolare, l’amministrazione comunale intende valutare la possibilità di acquisire due locali da usare per aule scolastiche, uno per una classe della scuola primaria della Direzione Didattica di via Lazio, uno per tre classi della scuola dell’infanzia della scuola Troiano Delfico di via San Francesco/via D’Annunzio. Le zone di interesse sono le aree prossime ai plessi scolastici e i locali devono essere comodamente raggiungibili dalle scolaresche e dal personale scolastico degli istituti interessati, i canoni di locazione dovranno essere rispettosi del valore di mercato. La durata del contratto sarà di dieci mesi. I soggetti interessati possono inviare entro e non oltre il 24 luglio 2020, ore 13,00, la propria manifestazione di interesse con l’indicazione dei locali preposti, al seguente indirizzo: Comune di Montesilvano – Settore Amministrativo – p.zza Diaz 1 65015 Montesilvano. In seguito alla presentazione verrà effettuata una valutazione di idoneità dei locali e le decisioni conclusive dell’esito del procedimento saranno adottate dalla giunta comunale. Il responsabile del procedimento è Paola Finocchio dell’Ufficio scuola.

“Alla fine degli incontri abbiamo stabilito con i dirigenti scolastici dei cinque plessi di Montesilvano gli interventi dell’amministrazione comunale – spiega il vice sindaco con delega alla Pubblica istruzione Paolo Cilli – . Oltre all’avviso per gli affitti dei locali, che dovranno essere utilizzati dalla Direzione Didattica e dalla Troiano Delfico, alla Ignazio Silone riqualificheremo dei laboratori per 50 postazioni, acquisteremo 50 banchi per evitare i doppi turni e realizzeremo una struttura leggera di cento metri quadrati per tre aule da 20 posti ciascuna, che delimiteremo con pannelli removibile.
Lo spazio potrà essere usato anche per le prove dell’orchestra dell’Istituto.
Gli uffici di presidenza e segreteria di Villa Verrocchio e due classi prime di Vitello d’Oro saranno trasferiti temporaneamente all’interno del Pala Dean Martin.
Per la scuola dell’infanzia di via Adda acquisteremo degli arredi divisori per il salone centrale. Sono previsti inoltre, i lavori di completamento del primo piano di via Olona.
Per la Rodari acquisteremo 21 banchi e in via Fonte d’Olmo allestiremo una struttura leggera nell’area esterna, ricavando più spazi per le attività. Inoltre, a Vitello d’Oro, allestiremo nel salone delle pareti mobili di cartongesso per due gruppi della scuola dell’infanzia e trasferiremo una classe primaria da viale Abruzzo a via Vitello d’Oro.
Sono previsti nei prossimi giorni altri incontri con i dirigenti scolastici per predisporre la riapertura delle scuole, secondo le linee dettate dal ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, assicurando tutte le misure anti Covid previste”.

 

DI COSTANZO (PD) LA NOSTRA IDEA IN MOZIONE DEL TRASFERIMENTO AL PALA DEAN MARTIN FU BOCCIATA DAL SINDACO

«Apprendiamo oggi in Commissione VIII-P.I. che “nell’ultimo incontro con i dirigenti scolastici del territorio è emersa la necessità di reperire nuove aule scolastiche, in due plessi, per favorire lo svolgimento in sicurezza dell’anno scolastico 2020/2021 e per permettere il distanziamento tra gli alunni e che pertanto gli uffici di presidenza e segreteria di Villa Verrocchio e due classi prime di Vitello d’Oro saranno trasferiti temporaneamente all’interno del Pala Dean Martin”. Lo stesso Pala Dean Martin che avevamo proposto nella mozione discussa in CC scorso ma prontamente bocciata dal Sindaco, a mezzo stampa il 17 giugno, che nell’augurarsi che l’edificio potesse tornare ad ospitare convegni, eventi e manifestazioni (in fase 2!) riteneva la presenza degli studenti “un ostacolo che snatura l’edificio”. Leggiamo che sono previsti nei prossimi giorni altri incontri con i dirigenti scolastici per predisporre la riapertura delle scuole, secondo le linee dettate dal Ministro dell’Istruzione Azzolina, quelle che venivano date come futuriste in CC e in realtà uscite tre giorni dopo, cioè circa venti giorni fa.»
È questo il commento affidato ad un post sui social network della consigliera dem Romina di Costanzo

Guarda anche

Teramo, l’assessore Core rassicura “nessuna esternalizzazione per i nidi comunali”

Teramo – L’amministrazione comunale, ancora una volta, intende fugare ogni possibile dubbio in merito alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 18 =