venerdì , 27 Novembre 2020

Montesilvano, tenta il suicidio per amore, viene salvato dai Carabinieri

Montesilvano – Nella tarda serata di lunedì, due Gazzelle del reparto radiomobile di Montesilvano sono intervenute in via D’Andrea a Montesilvano, ai carabinieri era giunta una richiesta di intervento per un ragazzo che esternava intenti suicidi al quinto piano di un palazzo.

Il giovane un ventenne in sofferenza per motivi sentimentali, si era chiuso nell’appartamento dei suoi genitori all’interno della propria stanza da letto. I militari hanno cercato di stabilire un contatto tranquillizzandolo, ma improvvisamente gli eventi hanno preso una piega inaspettata, il ragazzo si è avvicinato rapidamente alla finestra della sua camera scavalcando la ringhiera del balcone con l’intento di farla finita.
Il pronto intervento dei due carabinieri ha evitato la tragedia, nel momento in cui il disperato aveva già completamente oltrepassato la ringhiera gli uomini dell’arma con scatto fulmineo hanno raggiunto il balcone e afferrato il ragazzo per un braccio, “di fatto fatto salvandogli la vita…” ha raccontato il Capitano La Verghetta.
Dopo averlo tratto in salvo e messo al sicuro tra le mura di casa, il ragazzo è stato affidato alle cure dei sanitari già allertati in precedenza dai militari.

Guarda anche

Ucciso nelle campagne di Gessopalena da un colpo di fucile esploso per colpire un cinghiale

Il WWF: «Non si può morire “per errore”. Sempre più lunga la lista degli incidenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − sette =