lunedì , 6 Dicembre 2021

Communism International Film Festival: Cipriani vince nella sezione “Miglior film sperimentale” con Super Zanni Trust 3.0

Da sx il regista Osea Cipriani insieme all'attore Giancarlo Castorani

Milano – Si è svolto a Milano dal 6 all’8 novembre 2020 il Communism International Film Festival, un festival cinematografico dedicato al comunismo e ai temi ad esso correlati, l’ambientalismo, la resistenza, il lavoro e altri temi.

Nelle varie sezioni in concorso sono risultati vincitori tre italiani nelle rispettive categorie, tra essi il filmaker di Pescara Osea Cipriani che vinto nella sezione “Miglior film sperimentale” con il lavoro video-grafico Super Zanni Trust 3.0. il regista si è avvalso della collaborazione di due attori, Umberto Marchesani e Giancarlo Castorani e della partecipazione del professore Antonio Lucifero.

Il filmaker abruzzese era già stato selezionato in vari festival con i suoi precedenti lavori che si avvalgono tutti della tecnica del “fotoritocco”, l’appropriazione e lo sconvolgimento delle immagini esistenti, già strumento dell’arte contemporanea e del disegno industriale.

Zanni Trust 3.0 prende questo assunto come punto di partenza per costruire un’opera politica e linguistica, dove gli interventi, soprattutto televisivi sono ricostruiti per mettere in tragica evidenza l’afasia della politica e non solo, dello schiamazzo, del rumore del nulla.
Un’opera che fonda il cinema di Georges Méliès con il cartone animato per arrivare ad un cortocircuito comunicativo dell’assurdo di Ionesco.

Guarda anche

Francavilla, all’Auditorium Palazzo Sirena ‘A riveder le stelle’ con Aldo Cazzullo e Piero Pelù

I biglietti acquistati per la precedente location, il Teatro Massimo di Pescara, restano validi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + 7 =