domenica , 20 Giugno 2021

Montesilvano, arrestata dai Carabinieri per detenzione di stupefacenti. Sanzioni a un ristoratore per violazione norme anti-covid

Il materiale e la somma sequestrati alla donna tratta in arresto.

Montesilvano – Nel pomeriggio del 14 marzo i Carabinieri del NORM della Compagnia locale nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei traffici illeciti in materia di sostanze stupefacenti hanno tratto in arresto una donna, F.A. 35enne abitante a Cappelle Sul Tavo, già titolare di
precedenti di polizia.

La donna è stata controllata mentre viaggiava a bordo della propria autovettura nei pressi del cimitero comunale di Montesilvano, ma già nei primi momenti del controllo ha mostrato ai militari un inusuale stato di nervosismo, insospettiti dall’atteggiamento questi hanno proceduto a un più approfondito controllo del veicolo e della sua persona.
Messa alle strette la fermata ha ammesso di essere in possesso di sostanze stupefacenti che teneva nascoste sotto gli indumenti.
Dichiarata la detenzione illecita, F.A. ha poi consegnato spontaneamente un involucro di cellophane sigillato contenente un pacchetto del peso di grammi 42 di hashish insieme a un altro pacchetto di cocaina del peso di 2.2. grammi e una terza confezione di eroina da 4.4 grammi.
Ai Carabinieri oltre alla droga, la fermata ha consegnato anche banconote di vario taglio per la somma totale di 100 Euro.

L’operazione di P.G. dopo il controllo in strada veniva estesa presso l’abitazione di F.A., qui i militari rinvenivano un bilancino di precisone probabilmente utilizzato per porzionare la sostanza. Al termine delle formalità di rito la donna è stata trasferita presso la propria abitazione con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposta agli arresti domiciliari.

Nel corso dell’udienza tenutasi nel pomeriggio di ieri è stato convalidato l’arresto e applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g. presso la Stazione Carabinieri di Spoltore.


CONTROLLO ANTI-COVID 5 GIORNI DI CHIUSURA A UN RISTORATORE


Sempre ieri in tarda serata di ieri i Carabinieri del servizio Radiomobile metnre transitavano in via Verrotti a Montesilvano, hanno notato una persona accedere all’interno di un ristorante.

In considerazione delle norme anti-covid i militari senza farsi notare hanno continuato l’osservazione notando di lì a poco altra persona accedere all’interno. Intuito la chiara violazione delle norme anti-covid, i militari hanno effettuato una verifica nel ristorante, che era apparentemente chiuso ma con all’interno il proprietario che insieme a quattro avventori consumavanoalimenti e bevande.

A seguito di quanto riscontrato, al gestore è stata imposta la chiusura per
5 giorni e la sanzione di 280 Euro per tutti i presenti.

Guarda anche

Pescara, festeggia a suon di botti sul litorale, denunciato Polizia di Stato

Pescara – Nella serata di ieri, la Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =