lunedì , 10 Maggio 2021

Nasce il “Comitato Strada Parco bene comune”

Pescara – Con atto pubblico a rogito del Notaio Dottoressa Grazia Buta di Pescara, si è costituito  il “Comitato Strada Parco bene comune”, portatore degli interessi collettivi e diffusi per la salvaguardia degli spazi urbani, anche in opposizione a interventi di antropizzazione che ne impediscano, riducano e alterino le caratteristiche di impiego e fruizione.


Il comitato è altresì portatore degli interessi volti alla valorizzazione degli aspetti di socialità e di aggregazione nelle forme di maggiore prossimità, sia rispetto alle aree residenziali sia per quelle educative e formative in generale.Particolare riguardo è riservato alla tutela delle persone meno fortunate, in termini fisici, nonché agli anziani e ai bambini.

La costituzione del Comitato nasce dalla volontà degli aderenti di sintetizzare, rilanciare e divulgare il patrimonio di impegno, passione civile e conoscenze maturate dai cittadini nella ventennale difesa del bene comune rappresentato dall’unico corridoio verde ciclo pedonale disponibile, la Strada Parco, prima “social street” della Città di Pescara. Nel segno di una “democrazia partecipata”, fin qui negata, volta alla valorizzazione intrinseca del concetto di “bene comune”, riferito alla vita della Polis nelle varie declinazioni di ordine sociale, economico, urbanistico e ambientale.


Come primo atto rilevante, il comitato si è affidato al patrocinio dello Studio legale Di Tonno di Pescara che vanta una consolidata esperienza nei procedimenti amministrativi in materia ambientale. Gli avvocati hanno curato un “preavviso di ricorso giurisdizionale”, indirizzato a tutti gli Enti responsabili del procedimento, in relazione ai gravi profili di criticità accertati a carico del provvedimento del 15 marzo scorso, suscettibile di numerose censure di legittimità, relativo al rilascio da parte del MIMS del “nulla-osta tecnico ai fini della sicurezza, ai sensi dell’art. 3 del DPR 753/80, sul progetto filoviario tra Pescara e Montesilvano”.


Il preavviso mira a impedire la ripresa di lavori che procurerebbero danni rilevanti al patrimonio comune, al paesaggio e all’Erario dello Stato, senza garantire alcun beneficio al trasporto rapido di massa in sede propria

Guarda anche

Scuola, convegno con il Ministro Bianchi “Gli adolescenti e il patto educativo e inter-generazionale”

Pescara – Il convegno, dal titolo “Gli adolescenti e il patto educativo globale e inter-generazionale”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =