domenica , 20 Giugno 2021

Giulianova, approvato in Consiglio comunale il bilancio di previsione e finanziario 2021/2023

Giulianova – Ieri, nel corso della seduta di Consiglio Comunale a porte chiuse, è stato approvato il bilancio di previsione e finanziario 2021/2023. Il bilancio di previsione 2021, in particolare, sarà infatti, il primo in era Covid-19 tra “emergenza, programmazione e futura ripartenza”.

“La pandemia ha stravolto le nostre vite e inevitabilmente, ha inciso, in parte, anche sulle scelte dell’Amministrazione – dichiara l’assessore al Bilancio Katia Verdecchia – già nel corso dell’anno 2020 siamo stati costretti a più variazioni di bilancio che, in qualche caso, hanno modificato le poste in base alle nuove e impreviste esigenze. Quest’anno in particolare lo sforzo per il raggiungimento degli equilibri è stato straordinario, considerando le notevoli incertezze che ancora ruotano attorno ai sostegni statali. Sono stati elaborati, i documenti di programmazione, che si reggeranno su tre elementi: lieve riduzione della tassazione locale, sostegno alle fasce più colpite dalla crisi, progettazione e realizzazione di investimenti per essere pronti e competitivi quando l’emergenza sarà finita. Inoltre, tutte le eventuali nuove somme che verranno destinate dallo Stato saranno utilizzate per nuovi interventi e servizi utili alla comunità con particolare attenzione alle famiglie ed imprese.”

I numeri del bilancio documentano che il totale generale delle spese è così ripartito in base all’annualità, ovvero 22.983.316,68 per l’anno 2021; 22.349.189,29 per l’Anno 2022; 22.375.458,45 per l’Anno 2023.

Per quanto riguarda le entrate tributarie del 2021 ammontano ad euro 17.915.579,14 a fronte di entrate tributarie per l’anno 2020 di euro 17.977.441,74. Al riguardo è utile precisare che le previsioni dell’annualità 2021 hanno tenuto conto degli effetti dell’emergenza sanitaria, che si sono già manifestati nel 2020, i quali porteranno quasi sicuramente ad una riduzione anche del gettito 2021.

Restano invariate, invece, le tariffe dei servizi a domanda individuale. Sono previste detrazioni Tari per un importo di € 400.000,00 a favore di tutte quelle utenze domestiche e non domestiche che hanno subito perdite da un punto di vista economico per via della pandemia ed è stata aumentata la soglia di esenzione dell’addizionale comunale a euro 10.000,00.

In ordine agli “Investimenti Prioritari”, l’Amministrazione ha previsto interventi per il 2021 pari ad € 21.084.203,64 di cui circa 11.000.000 per interventi sulle scuole, uno su tutti, la realizzazione del nuovo polo scolastico.

Dal punto di vista “assunzionale”, per l’annualità 2021 sono state inserite 16 nuove figure da assumere mediante concorso o scorrimento di graduatoria. 

Per quanto concerne il Sociale il bilancio di previsione approvato prevede un aumento di ero 160.000,00 rispetto allo scorso anno. 

“Quest’ anno, infatti, il nostro Comune trasferirà all’ Unione Terre del Sole, cui è demandata la funzione sociale, circa 946.695,81 euro – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Lidia Albani – tale stanziamento ci permetterà da un lato di garantire anche per il 2021 tutti i servizi già erogati negli anni precedenti tra i quali mi preme ricordarne alcuni, come il servizio trasporto disabili per attività scolastiche e non, servizi per l’autonomia e la comunicazione degli studenti con disabilità, interventi per l’attuazione del diritto allo studio per studenti con disabilità, trasporto alunni disabili delle scuole superiori, assistenza domiciliare per anziani, contributo di compartecipazione alle spese di ricovero per anziani in istituto, misure di sostegno al reddito. Dall’altro lato tali somme consentiranno di attivare nuovi servizi e potenziarne altri come il Centro Servizi alla Famiglia che sta aprendo la sua sede principale, proprio in questi giorni a Giulianova e che assisterà tutti i comuni dell’Unione”

Il Centro erogherà una serie di servizi qualificati di orientamento e supporto per le famiglie che ne avranno la necessità, secondo 3 macroaree:

– Educativa domiciliare per bambini e ragazzi: strumento fondamentale per prevenire l’istituzionalizzazione dei minori;
–  Spazio psicopedagogico e di mediazione per le famiglie;
– Sportello Antiviolenza di ascolto e sostegno per le donne che temono di subire, subiscono o hanno subito violenza.

Parte dello stanziamento citato sarà utilizzato per la riapertura dell’asilo nido comunale “Le Coccinelle”, che avverrà a settembre 2021 e al potenziamento del numero di posti del nido “Arcobaleno”. In questo modo riusciremo a garantire alle famiglie giuliesi ben 60 posti. Per le famiglie che, invece, sceglieranno i nidi privati saranno previsti dei voucher per l’abbattimento della retta.

Inoltre saranno potenziati il Pronto Intervento Sociale – che è finalizzato a sostenere nuclei in momentanea difficoltà e l’assistenza domiciliare anziani, attraverso l’aumento del numero di ore disponibili che ci permetterà di attivare il servizio per nuovi utenti. Le maggiori risorse serviranno anche per potenziare il Servizio Sociale Professionale: è prevista infatti l’assunzione a tempo indeterminato full time di 3 assistenti sociali.

Per quanto concerne le Politiche per la Casa, le principali iniziative che si concretizzeranno entro l’anno sono l’apertura del Dormitorio comunale e l’acquisto di una unità immobiliare da utilizzare per le emergenze abitative, secondo quanto dispone il regolamento approvato recentemente.
Sono inoltre riconfermati anche per il 2021 i contributi per il pagamento dei canoni di locazione e la disponibilità di due appartamenti di proprietà della Giulianova Patrimonio, concessi in locazione ad un canone ridotto.

Per quanto riguarda i centri anziani, l’amministrazione comunale ha inserito in bilancio i fondi per l’apertura di un nuovo centro nel quartiere di Villa Pozzoni, portando quindi a 5 il numero dei centri in città.

Nel settore turistico, per l’Imposta di Soggiorno, che si attesta intorno ai 466.000,00 euro, è previsto un gettito inferiore che viene compensato da un ristoro governativo e verrà così ripartita: il 40% sarà destinato al verde pubblico ed il resto verrà impiegato per attività di marketing , promozione ed eventi.

“Prevista, anche quest’anno, la riduzione della Cosap fino al 31 dicembre 2021 – dichiara l’assessore al Commercio Marco Di Carlo – e della Tari per le attività che hanno osservato numerosi giorni di chiusura dovuti alla pandemia. Per quanto riguarda la Polizia Municipale, si procederà all’armamento degli agenti che potranno prestare servizio oltre le ore 22.00 ed aggiornarsi con corsi di formazione professionale. Previsto anche l’acquisto di un nuovo veicolo ecologico (20.000,00 euro) e l’assunzione di 5 nuove unità”. 

Previsto anche un piccolo aumento sui costi dell’impianti semaforici, volti a garantire la sicurezza stradale ed il rispetto del codice della strada.

Novità arrivano sui regolamenti comunali.

“L’amministrazione comunale sta lavorando all’ultimazione del regolamento per l’installazione delle colonnine elettriche dedicate ai mezzi elettrici – dichiara l’assessore al Verde Pubblico e Green Economy Paolo Giorgini – e a quello per la gestione delle aree pubbliche da parte dei privati, per la realizzazione degli orti urbani e per l’attuazione di iniziative denominate “adotta un’aiuola” o “adotta una rotonda”. Nuovo slancio verrà dato all’Ufficio Europa comunale con l’assunzione di una nuova figura professionale e la collaborazione con un istituto specializzato di consulenza”.

Sul settore culturale si ricorda l’istituzione dell’archivio di Beni Archeologici, le iniziative dedicate a Dante Alighieri che verranno avviate a settembre e la riconsegna della Pinacoteca Civica “Vincenzo Bindi” alla città entro l’estate 2021.

Guarda anche

COVID: IL MONDO DEL WEDDING IN GINOCCHIO, IN ABRUZZO IL 54% DI MATRIMONI IN MENO

Studio Confartigianato Chieti L’Aquila:  nel settore lavorano oltre 15mila imprese Chieti – L’emergenza sanitaria da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 3 =