domenica , 20 Giugno 2021
Dino Pepe

Mobilità sostenibile: da Pepe interpellanza in Regione «ritardi nella realizzazione del progetto “MoveTe”»

Teramo – Il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe, ha presentato una interpellanza, da discutere durante il prossimo Consiglio Regionale, relativa alla situazione del Programma di mobilità sostenibile denominato “MoveTe” e per conoscere, in particolare, i motivi dei ritardi accumulati nel trasferimento dei fondi alla società TUA S.p.A. e se la Regione Abruzzo intende ancora finanziare tale progetto.

Grazie alla Legge 221 del 2015, “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali”, veniva definito il Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro per la cui attuazione sono stati destinati 35 milioni di euro. Successivamente – ricorda Pepe – il Ministero dell’Ambiente, con proprio decreto, ha approvato tale programma ed ha definito le modalità per la presentazione dei progetti che puntano, tra le altre cose, ad incentivare iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di piedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bike-sharing”.

Sulla scorta di tutto questo, nel 2017, è stato siglato un Accordo di Programma tra il Comune di Teramo, la società TUA, l’ADSU Teramo e i comuni di Martinsicuro, Alba Adriatica, Mosciano Sant’Angelo, Castellalto, Bellante, Atri, Giulianova, Roseto degli Abruzzi e Pineto per la partecipazione congiunta alla procedura bandita dal Ministero dell’Ambiente” continua il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico. “Successivamente il Comune di Teramo, in qualità di capofila, ha presentato il progetto denominato “MoveTE” che è risultato approvato dal Ministero dell’Ambiente. Tale progetto presentava un costo complessivo di 1.600.000 euro, a cui venne riconosciuto un finanziamento ministeriale di 960.000 euro, unitamente ad un cofinanziamento diviso tra i partner sottoscrittori dell’Accordo di Programma, Tra i diversi impegni contenuti nel patto, proprio per realizzare il progetto, la Società Tua doveva versare un contributo a titolo di cofinanziamento della somma complessiva di 390.000 euro già stanziata con delibera di giunta nel 2019”.

Da quel momento – spiega Dino Pepe – il procedimento risulta essere completamente bloccato e, ad oggi, non risultano infatti atti conseguenti con il rischio di compromissione del programma che ha già visto conclusa la fase progettuale e necessita ora della completa disponibilità economico-finanziaria. Per questa ragione ho chiesto al Presidente Marsilio di sapere, innanzitutto, se la Regione Abruzzo intende ancora finanziare il Progetto “MoveTe” e in subordine, quali sono le tempistiche per provvedere, con urgenza, all’erogazione dei fondi, a TUA Spa, ed inoltre se il Governo regionale, intende dare impulso e continuità a tale programma di mobilità sostenibile e rafforzare l’azione gli Enti Locali e le Istituzioni coinvolte, anche al fine di recuperare il ritardo accumulato. Inoltre – conclude la nota – la discussione di tale documento politico è l’occasione anche per tornare a sensibilizzare la Giunta e l’intero Consiglio Regionale a valorizzare ed investire su tale programmazione anche ai fini di promozione turistica e ambientale della nostra regione oltre che contrastare i problemi derivanti dalla vita sedentaria”.

Guarda anche

Manifestazione a Teramo di Rifondazione Comunista per il lavoro contro lo sblocco dei licenziamenti deciso dal Governo

Teramo – Nella mattinata di sabato 29 maggio 2021, il Circolo di Teramo del Partito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 9 =