domenica , 21 Luglio 2024
Un momento di pausa per gli ovini prima di raggiungere gli ambiti pascoli

D’ANGELO (NM): SQUADRA SPECIALIZZATA SU MODELLO ‘CONDOTTA FORESTALE’ E AFFITTO PASCOLI A 5 ANNI

L’Aquila – “Il varo del regolamento per la disciplina dei pascoli del Comune dell’Aquila, che regola la fruizione dei terreni di uso civico da parte degli allevatori, è l’occasione per dare corpo a un’ulteriore iniziativa importante per la salvaguardia dei nostri territori montani e la sicurezza degli abitanti, dei fruitori e delle aziende agropastorali e di silvicoltura. La proposta è quella di costituire in seno alla Polizia Municipale una squadra di almeno quattro figure specializzate, adeguatamente formate e dotate delle necessarie competenze, completamente dedicata all’ambito della montagna, sulla scia dell’attività a lungo compiuta dalla ‘Condotta Forestale’ che le popolazioni montane ancora ricordano con nostalgia”.

Lo dichiara Daniele D’Angelo, capogruppo di ‘Noi Moderati’ al Comune dell’Aquila. “Questa squadra – spiega D’Angelo – rappresenterebbe un punto di riferimento per chi in montagna vive e lavora e per chi ne fruisce le bellezze, per accompagnare le persone al rispetto delle regole, aiutarle nelle difficoltà e prevenire situazioni di pericolo. E, insieme al lavoro dei corpi specifici nazionali, potrebbe coadiuvare la Asl nel controllo del bestiame e l’amministrazione nella gestione di problematiche quotidiane, dai pascoli e gli allevamenti alla tenuta di fossi, sentieri e strade interpoderali, dall’ambiente alla sicurezza per flussi sempre più intensi di turismo lento ed esperienziale, dai posteggi ai rifiuti. La discussione del regolamento per la disciplina dei pascoli comunali è un’occasione da non perdere per ragionare in chiave di sviluppo, promuovendo le attività tipiche e favorendo la vivibilità e la fruibilità dei nostri territori. Mi farò promotore di questa iniziativa in Consiglio Comunale – conclude -, perché la proficua esperienza della ‘Condotta Forestale’ possa essere recuperata e perché il quadro di regole sia di incentivo allo sviluppo territoriale, ad esempio prevedendo l’affitto quinquennale e non solo annuale dei pascoli comunali, così da dare agli allevatori una prospettiva temporale adeguata a stimolare investimenti e migliorie per la salvaguardia del territorio e aiutare le aziende a conseguire i migliori parametri Classyfarm”.

Guarda anche

“Basta deleghe selvagge ai Consiglieri di centrodestra”, Taglieri (M5S) chiede audizione di Marsilio e Sospiri in Commissione Vigilanza sul caso Campitelli

“Trasparenza, correttezza e assenza di ambiguità sono valori e presupposti che dovrebbero sempre contraddistinguere le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *