venerdì , 14 Maggio 2021

Dimissioni Maragno: PD, sconcerto e disorientamento per la cittadini

Secondo gli esponenti del Partito Democratico “Un’altra settimana di confronto avrebbe consentito a tutti un più coerente esercizio di una competenza esclusiva, non a caso assegnata dal legislatore proprio al Consiglio Comunale e non al Sindaco e alla giunta. Del resto stiamo parlando di un bilancio che mostra scelte politiche discutibili alla luce delle rivelazioni evidenziate dallo stesso Maragno sul dissesto finanziario in cui verserebbe la nostra città e rispetto al quale i duemila emendamenti presentati dall’opposizione avrebbero dovuto indurre una maggiore cautela e suggerire ben altro spirito.
Lo stesso spirito che “dovrebbe unire tutte le forze e tutte le persone che hanno un senso di appartenenza civica”, ma che è proprio Maragno, alla prova dei fatti, a vanificare”.

“Fa riflettere – aggiungono Di Costanzo, Gabriele, D’Ignazio e Di Stefano – come rispetto alla drammatica situazione contabile paventata, il primo cittadino non abbia sconsigliato di destinare lauti compensi istituzionali al suo staff, o generosi fondi a disposizione della sua Presidenza del Consiglio, a fronte della esiguità di risorse per i meno abbienti, ai quali in compenso ha riservato il più pesante salasso degli ultimi 50 anni.
Il clima di serenità che si era respirato in questi giorni durante le varie commissioni aveva portato alla condivisione di importanti iniziative con il merito di coprire una sostanziale distanza dell’esecutivo dai problemi emergenti della città”.

“Ma le dimissioni di Maragno – continuano gli esponenti PD – evocano cabine di regia esterne, pressioni lobbistiche, prevaricazioni, prestanome e portatori di interesse, insospettabili da chi, con le sue sette liste, qualche mese fa, ha accolto sul suo carro chiunque in nome di una facile vittoria. Di tutto ciò Maragno deve rendere conto alla città, per cui sostiene di nutrire tanto amore con nomi, fatti e circostanze”.

“Montesilvano – concludono i consiglieri comunali PD e la segretaria cittadina – non merita azioni affrettate ed esternazioni irresponsabili che avranno il solo effetto di portare sconforto e disorientamento ai cittadini con la prospettiva di un nuovo commissariamento e nuove elezioni”.

Guarda anche

Manoppello, al via il piano asfalti

Manoppello – Parte il piano asfalti che prevede interventi su numerose arterie cittadine. In particolare, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × cinque =