giovedì , 9 Dicembre 2021

Processo Bussi: Mov. H2o, documenti sconvolgenti sul disastro ambientale

Una ricostruzione puntigliosa e dettagliata resa possibile anche dal lavoro del Corpo Forestale dello Stato fanno sapere i coordinatori del Forum Acqua, Documento dopo documento, attraverso la loro proiezione in aula, è andato in scena un vero e proprio dramma ambientale.
“Emergono fatti incontrovertibili sulla conoscenza da decenni da parte di Montedison della gravissima contaminazione non solo di Bussi ma addirittura dell’intera vallata, mare Adriatico antistante la città di Pescara compreso, per piombo e mercurio.
La presenza di falde fortemente inquinate da clorurati era del tutto evidente anche per quanto riguarda i pozzi per l’acquedotto. Gli stessi documenti tenuti rigorosamente riservati della Montedison parlavano fin dal 1993 della preoccupazione per le produzioni agricole e per gli utenti che usavano le falde acquifere. La Pm Mantini ha parlato di una sistematica falsificazione dei dati, facendo vedere con le slide le tabelle con i dati a confronto”.

Inoltre i coordinatori de Forum mettono in risalto come la PM Mantini abbia ha adombrato quel terribile sospetto, mostrando alcuni documenti, di collusione degli enti pubblici con la Montedison per alterare dati e tranquillizzare.

“Ora attendiamo le conclusioni della requisitoria -commenta il Forum Acqua-e le decisioni dei giudici, ma i dati emersi sull’inquinamento sono letteralmente sconvolgenti e impongono solo una cosa: la bonifica totale senza le scorciatoie che qualcuno ancora oggi osa proporre”.

Guarda anche

Sabato 4 dicembre a Chieti confronto su “Modelli di gestione per l’acqua bene comune”

Con la partecipazione di ABC Napoli – Azienda Speciale  Chieti – Sabato 4 dicembre alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + cinque =