domenica , 16 giugno 2019
Home » Culture » Eventi » Presentata la stagione estiva dell’Ente Manifestazioni Pescaresi VIDEO

Presentata la stagione estiva dell’Ente Manifestazioni Pescaresi VIDEO

Pescara. Partirà tra un mese esatto la nuova edizione del PeFest, il ricco cartellone di concerti, spettacoli e sorprese culturali promosso dall’EMP, Ente manifestazioni pescaresi. Quella in arrivo – prevista dal 2 luglio al 18 agosto – sarà la 66° stagione artistica. Tanti i palcoscenici: dall’arena principale del teatro D’Annunzio (lungomare Colombo), all’ex Aurum, a villa De Riseis, al porto turistico, a piazza Muzii. E tante le novità in programma, distribuite con maestria nei filoni tradizionali dell’offerta artistica – PescaraJazz (giunto alle 46° edizione), Funambolika (12°edizione) e concerti pop -, più il grande ritorno del teatro di prosa. Proposte variegate dunque, ma con un unico obiettivo: mescolare artisti di richiamo mondiale ai migliori talenti del jazz italiano e del territorio; irrobustire l’opera di internazionalizzazione dell’EMP partendo da radici ben salde in Abruzzo.

“Mi sembra ieri che l’anno scorso, in questa bellissima cornice, presentavamo la 65° stagione di vita dell’Ente Manifestazioni – ha esordito il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini – in pù siamo al 66° cartellone e come ogni anno si ripete il miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro: cioè per quante difficoltà ci siano nel comparto culturale in senso ampio nel nostro Paese, nella nostra città e nella nostra regione, eppure questa nave va grazie ad una grande passione degli uomini e delle donne che ci lavorano e come ogni anno rinnoviamo una tradizione che vede Pescara come teatro di Pop, del Circo, del Jazz e con un grande ritorno del Teatro. Poi quando si leggono le classifiche delle città si capisce che queste cose vengono da lontano come una roccia scavata a fondo dai precursori e vengono raccolte dagli uomini e dalle donne di buona volontà. Abbiamo molti ospiti, ci piacerà molto assistere ad una 66° edizione così importante e siamo molto felici che l’estate pescarese stia per accendersi. Sono molto contento di avere certi tipi di problemi come il questore che si lamenta con me sul fatto di non essere informato su tutti gli eventi che ci sono a Pescara. Negli ultimi giorni abbiamo presentato il calendario di eventi, ora presentiamo anche quello dell’Ente che è altrettanto ricco, quindi non possiamo che essere felici”.

“La stagione dell’Ente Manifestazioni si conferma, si irrobustisce e cresce – ha sottolineato l’assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo – cresce sia per i luoghi della città in cui va a connettersi sia per l’aggiunta di argomenti, di settori e temi che va a trattare. L’Ente si è irrobustito e sta andando avanti bene, negli anni abbiamo visto le difficoltà in cui versava questo Ente, ora possiamo dire che è in buona salute e questo grazie all’intervento ottimo del Consiglio di Amministrazione e del direttore Angelo Valori e per l’aiuto che tutti quanti abbiamo dato affinché questa fondamentale protagonista della cultura di questa regione torni, si mantenga e possa continuare ad essere il cuore pulsante di bellezza e di intelligenza che è sempre stata. Crediamo che i tre principali settori di questa stagione, tra cui il Jazz, è un qualcosa a cui siamo sempre stati affezionati, è nel dna culturale di questa città da sempre, forse è una di quelle manifestazioni che hanno reso davvero Pescara conosciuta oltre il suo territorio per la qualità culturale e qui vediamo una bella e ricca stagione. Funambolika è una grande scoperta di questa città, è un’iniziativa che, sebbene non abbia una storicizzazione rispetto al Flaiano o al Pescara Jazz, a avuto una crescita straordinaria di pubblico, di affezione e richiama tantissimo da fuori regione perché è una delle più interessanti ed è entrata nel cuore di questa città. Grazie all’intelligente visione di questo Consiglio di Amministrazione abbiamo aggiunto quest’anno il Teatro che è molto amato da questa città dove possiamo vantare tantissimi talenti che fanno Teatro. Aver aggiunto questa sezione ha arricchito tantissimo l’offerta culturale dell’Ente Manifestazione. Da un lato si valorizza ciò ce di importante c’è sul territorio, dall’altra parte si alimenta la capacità del territorio con grandissimi nomi a livello nazionale ed internazionale perché Pescara ha bisogno di questo: per ossigenare la propria vita ed il proprio orizzonte culturale c’è il confronto con grandi nomi come in stagioni come questa che l’Ente riesce sempre a dare alla nostra città. Chiunque ami la cultura in qualsiasi sua forma penso che possa ritrovarsi in questo bellissimo e intenso calendario”.

Ecco degli esempi concreti delle tante proposte del cartellone: il progetto Pescara Jazz Messengers (rappresentato questa volta dal duo Di Benedetto-Gentile) ha vinto una borsa di studio per l’Università di Miami e la Pescara Jazz International Orchestra andrà a Chicago invitati dal festival Midwest Clinic; la produzione Napoli in jazz (il 7/07 al D’Annunzio alle 21.15, posto unico 20 euro), con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e l’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori, vedrà sul palco circa 60 musicisti diretti da Pino Jodice. Previste repliche in tutta la regione; il tributo a Misha Mengelberg della Amsterdam Conservatorium band feat. Jasper Blom (il 26/07 al Villa Maria Hotel); il coinvolgimento di un altro luogo identitario della città, villa De Riseis, dove verrà installato un tendone da circo gonfiabile firmato Funambolika. È qui che si esibirà il fantasista canadese Kai Leclerc – meglio noto come “l’uomo che cammina sul soffitto” – che ha colpito anche il celebre anchorman statunitense David Letterman. Questo spettacolo, intitolato Upside Down, è una prima assoluta, risultato di una collaborazione tra Funambolika, Kaiopoli (partner svizzero) e Fondazione Circo Vertigo di Torino. Dal 5 al 12 luglio. Posto unico 10 euro e ridotto bambini under 12, 5 euro.

Inoltre per coinvolgere un pubblico sempre più ampio e per ricreare, in luoghi pubblici, l’atmosfera di un vero club con sedie e tavolini, è stata messa in campo l’iniziativa Pescara Jazz Club in centro città. In programma nomi quali The stamps, Gianni Savelli-Media Res, Rising Up 4et con Pierpaolo Pecoriello e Carlo Morena…
Tra le collaborazioni si rinnova anche quest’anno quella con Estatica – al porto turistico Marina di Pescara – dove è attesa l’inaugurazione della nuova edizione di Funambolika, Festival internazionale del nuovo circo, che si aprirà lunedì 2 luglio con la leggendaria coppia di physical-comedy Okidok duo (dal Belgio), nel capoluogo adriatico per l’unica data estiva in Italia. Nell’arena del Marina si terranno anche doppi concerti targati Pescara Jazz, con artisti quali Fabrizio Bosso, Claudio Filippini, Michele Di Toro con Tim Garland, Pierpaolo Bisogno, i Glutenfree, i Koinaim e il pittore Mark Kostabi, che ha creato un’opera su misura per il Pescara Jazz. Abbonamento 40 euro (4 serate con 2 appuntamenti l’una).

E grande è l’attesa per il consueto Gran Galà du Cirque: l’11esima edizione di una serata unica al mondo, spettacolo di punta dell’EMP grazie alla sua capacità di entusiasmare grandi e piccini e alla possibilità di ospitare star mondiali del circo, vincitori del festival di MonteCarlo, rivelazioni dell’anno e stelle nascenti. Il tutto in equilibrio tra divertimento popolare e ricerca artistica. In arrivo, appositamente per Pescara, 10 artisti da 8 Paesi. Biglietti 10, 20 e 25 euro (gradinata, secondo settore, primo settore). Previste riduzioni.
Non potevano mancare i big della musica afroamericana: 4 star illumineranno il Pescara Jazz, a luglio al D’Annunzio, sempre alle 21.15. Biglietti 20 e 35 euro (secondo settore e primo settore. Ridotto 10 euro per gli studenti. Abbonamento 40 e 70 euro)
Il primo sarà Brad Mehldau con Larry Grenadier e Jeff Ballard, il 20 luglio; a seguire Bill Frisell – When you wish upon a star, il 21 in quartetto, con Petra Haden; poi Benny Golson – per la prima volta al Pescara Jazz, domenica 22 in quartetto. Si tratta di un mito della musica, sassofonista americano, una delle poche leggende del jazz ancora in vita (classe 1929) e Pat Metheny, mertedì 24, fuori abbonamento, in collaborazione con Alhena).

Per quanto riguarda il Teatro saranno diversi gli attori di calibro nazionale – come David Riondino, Alessandro Haber, Enrico Lo Verso, Ennio Fantastichini -, per un totale di cinque appuntamenti. In programma grandi testi della letteratura: da Uno Nessuno e Centomila di Pirandello (con Enrico Lo Verso) il 5 luglio al D’Annunzio. La tentazione del potere di Ignazio Silone (con Alessandro Haber e Ennio Fantastichini) il 15 luglio al D’Annunzio e Le Metamorfosi (con ospite il regista e attore pescarese Milo Vallone), il 12 agosto, sempre al D’Annunzio. In programma all’ex-Aurum invece, con David Riondino, Inferno Novecento, ispirato alla Divina Commedia e Dagli Appennini alle Ande di Edmondo De Amicis (27 e 28 luglio – posto unico 20 euro).
Il PeFest si arricchisce infine con alcuni esponenti della migliore scena musicale, nazionale e non solo, che si susseguiranno sul palco più prestigioso della città: Glenn Hughes (il 31 luglio, in collaborazione con Alhena, biglietti 25, 35, 46euro); Renzo Arbore (il 4/08 in collaborazione con Best Eventi, biglietti 35, 50, 60euro + dp); Negrita (il 9/08 in collaborazione con Best Eventi, biglietti 32 e 45 + dp); Fabrizio Moro (il 18/08 in collaborazione con Elite Agency, biglietti 28, 35 e 38euro)

“È la 66° stagione estiva che l’Ente Manifestazioni Pescarese organizza in questa città – ha affermato il presidente dell’Ente, Angelo Valori – la città di Pescara ha 90 anni come istituzioni e oltre due terzi sono riempiti dalle emozioni che crea l’Ente Manifestazioni ogni estate con il suo cartellone di artisti. Quest’anno il cartellone, come negli ultimi anni, è diviso in tre settori principali che sono il Circo, attraverso la dodicesima edizione di Funamblika, e la musica dove svetta il Pescara Jazz che è arrivata alla 46° edizione ma che tocca quest’anno i 50 anni di età ed è il Festival più longevo d’Italia, uno dei più longevi d’Europa, nato per l’appunto nel 1969, ed infine una grande novità perché torna il Teatro, lo scorso anno avevamo come terzo settore la Danza, invece quest’anno è il Teatro dove ospiteremo dei nomi prestigiosi: avremo Enrico Lo Verso, Ennio Fantastichini, Alessandro Haber, Davide Riondino, un attore cult del Teatro Contemporaneo che è Sandro Lombardi. Questi sono soltanto alcuni dei nomi che renderanno ricco il cartellone estivo teatrale,a questi si aggiunge il cartellone di Funambolika che avrà nel gran galà del suo apice, come ogni anno, uno spettacolo bellissimo, travolgente, che richiama famiglie, bambini e nello stesso tempo riesce, oltre che ad essere così popolare con il suo Circo, riesce anche a presentare spettacoli eleganti, raffinati e molto contemporanei, di ricerca quindi. Pescara Jazz presenterà Brad Mehldau, un pianista grandissimo; Bill Frisell, chitarrista preziosissimo e tra i più noti della scena internazionale; soprattutto presenterà per la prima volta nel cartellone del Pescara Jazz uno dei grandi compositori storici che è Benny Golson che per intenderci è il sassofonista che nel film ‘Terminal’ con Tom Hanks a cui il protagonista va a far visita dopo essere stato bloccato per diversi mesi all’interno dell’Aeroporto di New York, siamo veramente fieri di averlo portato qui a Pescara. Le location sono diverse, svariate, naturalmente il Teatro D’Annunzio è la nostra base, poi avremo una forte dislocazione sulla città perché uno dei criteri che abbiamo subito perseguito nel nuovo Consiglio di Amministrazione che si è insediato lo scorso anno è quello di dislocare in più punti della città la programmazione. Quindi avremo una novità con il Pescara Jazz Club con la quale creeremo l’atmosfera di un club all’interno di luoghi pubblici, in questo caso faremo tre concerti in piazza Muzii, dove c’è il mercato coperto, avremo Villa de Riseis, dove svolgeremo parte del Funambolika con un’iniziativa interessante con otto repliche, avremo il Porto Turistico dove si consolida la collaborazione che ormai dura da anni, torneremo all’Aurum e faremo un concerto all’Hotel Villa Maria che è uno dei nostri partner storici. Quindi come si vede è una forte dislocazione sulla città, ma non ci basta e per la prima volta il Pescara Jazz andrà in tutta la regione, con la collaborazione dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, il progetto inaugurale che è dedicato a Napoli e alla musica napoletana andrà in tutte le province abruzzesi, questo è la prima volta che accade e siamo molto fieri di portare il Pescara Jazz in tutta la regione”.

“La particolarità di questa iniziativa – rimarcato il direttore artistico di Funambolika, Raffaele De Ritis – è stata quella di restitutire a questo territorio una possibilità di innovazione nel campo delle arti dello spettacolo dove si sono mitizzate le varie rassegne e Fnambolika ha dimostrato di inventare ancora qui qualcosa che parlasse all’Italia, al mondo come nient’altro paragonabile. È la formula che non aveva nessuno, in Italia non esistevano Festival del Circo, ora ne esistono a decine, abbiamo intercettato una formula sul nascere, però nessuna manifestazione nel nostro Paese e forse in Europa haun format con la specificità che ha il nostro, cioè valorizzare l’arte circense con le spinte innovative che danno delle proposte che da una parte sono per la prima parte in Italia, ma in gran parte addirittuta nascono qui. Abbiamo intervettato questa possibilità con grandi compagnie canadesi, australiane, oltre che europee e italiane attraverso l’innovazione. Il circo è una forma millenaria, quest’anno si celebrano i 250 anni del circo che noi conosciamo. Questa forma di spettacolo è l’unica che è sopravvissuta alle culture, alle generazioni proprio per la sua immediatezza, perché fa parlare il nostro confronto con il possibile, è l’unica forma di spettacolo in cui si rischia la vita. Pescara tra gli anni ’60 e ’80 aveva una grande tradizione di circhi internazionali che venivano ed ora ha recuperato fedeltà a questa forma. È una forma adatta a tutte le età, trasversale alle forme culturali con tante persone che hanno affollato i nostri spettacoli”.

INFO BIGLIETTERIA
La biglietteria aprirà il 4 giugno, viale Cristoforo Colombo 122, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.30. La sera dei concerti il botteghino aprirà alle 20.30 (stesso indirizzo). Abbonamenti e biglietti sono altresì disponibili online su CiaoTickets e TicketOne.
ABBONAMENTO PESCARA JAZZ
– Teatro D’Annunzio 40€ secondo settore, 70€ primo settore
– Pat Metheny (fuori abbonamento) 30€, 46€, 55€
– Porto Turistico 40€ (posto unico)
TEATRO DI PROSA
Teatro D’Annunzio, 5 luglio, 15 luglio e 12 agosto
Biglietti 20 e 25 euro (ridotto per secondo settore, 10 euro)
PESCARA JAZZ CLUB
– Piazza Muzii, concerti gratuiti
– Villa Maria Hotel, posto unico 15€
FUNAMBOLIKA
da un minimo di 5€ (ridotto bambini)
ad un massimo di 25€ (per Gran Galà al D’Annunzio, primo settore)
EX AURUM
Spettacoli di teatro, posto unico 20€
CONTATTI BIGLIETTERIA
085/4540969
CONTATTI SEGRETERIA
085/693093

Guarda anche

Chieti, “Incontro in Corso” per festeggiare l’inizio dell’estate VIDEO

Chieti. Una grande tavolata, lungo Corso Marrucino, per festeggiare il Solstizio d’Estate a Chieti nel senso della convivialità e dell’allegria. "Incontro in Corso", questo il nome dell’iniziativa che coinvolgerà esercizi commerciali della città e 500 persone, vedrà, nello specifico, l’abbinamento di una cena-spettacolo, djset e postazioni cocktail e birra il prossimo 21 giugno. La scorsa mattina, l’assessore al Commercio e Attività Produttive Carla Di Biase, Francesco Ciofani organizzatore dell’evento e titolare dell’azienda vinicola “D’Arcangelo Vini” e numerosi rappresentanti di locali teatini ne hanno illustrato i particolari in conferenza stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 19 =