lunedì , 19 agosto 2019
Home » Polis » Politica » Pianella, da una costola dell’opposizione nasce il nuovo gruppo ‘Vivere Pianella’
Anna Bruna Giansante, Denis Sposo e Annaida Sergiacomo

Pianella, da una costola dell’opposizione nasce il nuovo gruppo ‘Vivere Pianella’

Pianella – Nell’ultimo consiglio comunale del 29 settembre, i consiglieri di minoranza Anna Bruna Giansante, Denis Sposo e Annaida Sergiacomo hanno formalizzato la volontà, “espressa dalla gran parte dei candidati e dei sostenitori della lista civica Pianella vicina”, di nominare come  capogruppo in consiglio comunale la consigliera Anna Bruna Giansante.

La nomina, fanno sapere i consiglieri Anna Bruna Giansante, Denis Sposo e Annaida Sergiacomo in un comunicato stampa, era proposta da tempo all’interno del gruppo consiliare, ed è ricaduta su la Giansante in primis in quanto candidata che,  pur con la sua giovane età, ha ottenuto il maggior numero di preferenze, superando ogni record storico locale. I consiglieri precisano anche come non si sia palesata nessuna sfiducia al Consigliere Gianni Filippone, capogruppo provvisorio “verso il quale la minoranza conserva stima e volontà di collaborazione, ma è emerso il desiderio di dare, con questa nomina, un segnale di fiducia ai giovani e alle donne, senza per questo voler rinnegare coloro che con esperienza hanno guidato il gruppo”.

“Purtroppo la nostra proposta non è stata condivisa dal consigliere Gianni Filippone; -commentano Giansante, Sposo e Segiacomo–  pertanto, al fine di continuare ad operare in maniera costruttiva e nel rispetto delle regole, annunciamo la costituzione di un nuovo gruppo che sarà ufficializzato nel prossimo consiglio comunale.
Ciò che invece non ci meraviglia è l’abitudine con cui la maggioranza continui ad offendere e a denigrare la minoranza, dimenticando che quest’ultima è stata comunque votata dal 41,08 % della cittadinanza con 2.108 voti ed è chiamata a svolgere un ruolo di controllo e di proposta sancito dalla Costituzione e dalle legge; sarebbe quindi auspicabile un atteggiamento rispettoso anche al fine di favorire un clima collaborativo per il bene di Pianella.
La maggioranza non perde occasione di fomentare spaccature all’interno del paese, tentando di creare tifoserie da stadio attraverso campagne di svalutazione nei confronti di chi non manifesta adesione totale alla sua linea”.

“Chi sarebbe dunque narcisista o protagonista? Secondo il nostro umile punto di vista –commentano i consiglieri di minoranza– non certo chi si muove allo scopo di dare democraticamente spazio a tutti ma chi svaluta l’avversario con dichiarato disprezzo.
Non riteniamo che questo stile rappresenti una bella pagina per Pianella e faremo il possibile affinché in paese si possa tornare ad essere liberi nei pensieri e nelle azioni, senza doversi guardare le spalle da possibili rappresaglie.
Per questo diamo vita a “Vivere Pianella”.

“Vivere Pianella, perché vogliamo che Pianella non sia solo un paese come tanti ma un paese all’avanguardia ma che allo stesso tempo sappia comunicare e far vivere a tutti la ricchezza della sua storia; un paese a misura di bambino, che incentivi L’ ecosostenibilità e i prodotti e la cultura locale… Noi viviamo Pianella: nel lavoro, nell’associazionismo e nella vita quotidiana e vogliamo con voi vivere il salto di qualità nella vita della nostra comunità”.

Guarda anche

A Pescara assemblea dei segretari di circolo del Pd Abruzzo

“Abbiamo bisogno di un progetto per tutta l’Italia, di cui il Mezzogiorno con l’Abruzzo sia parte integrante”: lo ha detto Nicola Oddati, responsabile Mezzogiorno della segreteria nazionale del Partito Democratico, intervenendo ieri alla sala consiliare del Comune di Pescara all’Assemblea dei segretari di circolo del Pd Abruzzo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 9 =