martedì , 16 luglio 2019
Home » Polis » Economia » COMUNE DI PENNE: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2019-2021

COMUNE DI PENNE: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2019-2021

Penne – La Giunta comunale ha deliberato il bilancio di previsione 2019-2021. Non è stata aumenta la pressione tributaria. Previste invece agevolazioni fiscali per i nuclei familiari dove coabitano un diversamente abile, neo-mamme disoccupate o casalinghe e poveri non coabitanti.

E’ rimasta invariata la soglia dell’area no-tax: i redditi (di lavoro dipendente e pensionati) inferiori a 13mila euro non pagheranno l’addizionale irpef comunale. Confermate le agevolazioni per le nuove imprese che investono a Penne (esenzione nei primi due anni della Tari per i locali commerciali e dal terzo il 50%) e per le aziende che assumono dipendenti a tempo indeterminato residenti nel comune (riduzione progressiva della Tari in base al numero delle unità lavorative assunte). Le agevolazioni non sono cumulabili. Riduzione di due punti dell’aliquota Imu, invece, per i proprietari che affitteranno i locali sfitti nel centro storico a favore di attività commerciali. “Abbiamo previsto agevolazioni a favore delle fasce deboli e per il contrasto alla povertà – ha detto l’assessore al bilancio Gilberto Petrucci -. Nel bilancio sono previste anche misure a sostegno dell’occupazione e dello sviluppo economico sul territorio comunale. Gli interventi programmati sono possibili grazie all’opera di risanamento del bilancio, avviata dalla nostra amministrazione, che ha consentito di stabilizzare i conti comunali: non siamo più un ente strutturalmente deficitario. Ovviamente c’è ancora molto da fare. La sfida più importante – aggiunge l’assessore – è individuare risorse “aggiuntive” per promuovere nuovi investimenti sul territorio; penso alla riqualificazione delle strade comunali martoriate dal dissesto idrogeologico”. Per la tassa sulla spazzatura sono previsti uno sconto del 50% nella quota variabile per le utenze domestiche (abitazioni) classificate “case sparse” e uno sconto del 30% per gli agriturismi. La Giunta comunale ha destinato circa 300mila euro per la manutenzione ordinaria delle strade: 100 mila per la riqualificazione dell’arteria di Contrada Toballesco e 35mila euro per la viabilità in località Collalto. Programmata anche la riqualificazione e l’ampliamento del cimitero di Contrada San Salvatore (4 milioni di euro) e Roccafinadamo, e del campo di calcio di contrada Ossicelli (realizzazione di nuove tribune coperte e del manto erboso artificiale) con fondi regionali. Nel 2020, con le economie generate dalla riduzione della spesa corrente, in particolare con l’estinzione di vecchi mutui, sono in programma interventi per il recupero della Villa Comunale e del Parco del Sole. Entro quest’anno saranno avviati anche i lavori per l’efficientamento energetico del sistema di illuminazione pubblica, con nuovi punti luce istallati nelle zone ancora non servite. Saranno assunti nei prossimi giorni nuove personale: 6 collaboratori amministrativi, un manutentore del verde, un trattorista, un agente di polizia municipale e un geometra per l’area Tecnica e Ambientale per rimpinguare la macchina amministrativa dopo i pensionamenti registrati negli anni scorsi. Il testo contabile, con gli allegati previsti dal Dlgs n. 118/2011, e acquisito il parere del revisore dei conti, rimarrà pubblicato dieci giorni, scaduti i quali sarà esaminato dal Consiglio comunale per l’approvazione finale.

Guarda anche

Bollo auto: Liris “agevolazioni per la rateizzazione”

L'Aquila - Tutti i contribuenti abruzzesi potranno usufruire della rateizzazione della tassa automobilistica oggetto di recupero coattivo. La Giunta Regionale, su proposta dell'assessore Guido Quintino Liris, ha autorizzato la Soget ad applicare le regole contenute nell'art. 19 del Decreto del Presidente della Repubblica del 29/09/1973 n. 602 che prevede la possibilità di rateizzare le somme oggetto di recupero coattivo mediante ruolo fino ad un massimo di settantadue rate mensili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =