lunedì , 21 ottobre 2019
Home » Sport » Niente più regali: la Coged attende l’Andrea Doria Tivoli

Niente più regali: la Coged attende l’Andrea Doria Tivoli

Chieti. Torna in campo di fronte al proprio pubblico la CO.GE.D. Pallavolo Teatina, impegnata a Colle dell’Ara nell’ultimo match prima dei tanto attesi scontri diretti delle prossime settimane. Ma contro l’Andrea Doria Tivoli, attualmente quart’ultima in classifica a quota 21 punti e al momento condannata alla retrocessione in serie C, Culiani e compagne sanno che dovranno comunque tenere alta la concentrazione e l’intensità dal primo all’ultimo minuto. La vittoria di Perugia ottenuta solo al tie-break, con il conseguente punto perso per strada, ha insegnato proprio questo alle neroverdi: pensare partita per partita e giocare ognuna di essa come fosse l’ultima, quella decisiva. Di questo e di altro ha parlato, alla vigilia del match, il libero della Teatina, Claudia Mazzarini:

«Sabato scorso siamo andate in difficoltà dopo un set, il secondo, che avevamo vinto 25-8… non siamo riuscite a reagire subito, ci siamo innervosite e siamo state meno squadra del solito. Era da un po’ che non ci capitava di trovarci di fronte a un momento di difficoltà e per questo non abbiamo avuto la prontezza di porre subito i rimedi necessari per rimettere in piedi quel terzo set o, quantomeno, per vincere il quarto. In settimana abbiamo lavorato su alcuni aspetti tecnici che non hanno funzionato, ma credo che la cosa fondamentale sia rimanere sempre concentrate in partita e affrontarle tutte, dal primo all’ultimo minuto, come fossero quelle decisive. Se c’è una cosa che la partita di sabato scorso deve averci insegnato è proprio questa, e anche se sappiamo che gli scontri diretti avranno un sapore diverso, Tivoli sarà comunque un avversario da prendere con le pinze perché, come Perugia, non avrà nulla da perdere e sarà a caccia di punti salvezza. Dobbiamo essere concentrate su questa partita, perché ogni punto segnato o non subito è fondamentale in questo momento. Dal punto di vista personale, questo secondo anno in maglia neroverde è esattamente come avrei voluto che fosse! Mi trovo molto bene e sono felice del campionato che stiamo facendo. Il cambio di allenatore mi ha dato molti stimoli, anche perché il mister che è arrivato è tra i migliori che ho avuto nella mia carriera e il suo inserimento è stato molto positivo per tutte noi. Penso che siamo cresciute complessivamente come squadra, se poi anche io nello specifico sono migliorata, beh non tocca a me dirlo, lo lascio dire agli altri… so solo che abbiamo ancora un po’ di tempo per lavorare insieme e che spero di crescere ulteriormente e di raggiungere, assieme alle compagne e a tutto lo staff che ci segue e lavora per noi ogni giorno, quel traguardo che tutti sogniamo!».

Guarda anche

Pallavolo Teatina, ad Agrigento a caccia di un’impresa

Chieti. La Connetti.it è pronta a disputare la prima partita della propria storia in un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 3 =