sabato , 24 agosto 2019
Home » Culture » Turismo » Aeroporto d’Abruzzo: tre nuovi voli e quattro ripartenze estive, oltre ai voli con  Costa Crociere. Paolini “Una saturazione positiva”

Aeroporto d’Abruzzo: tre nuovi voli e quattro ripartenze estive, oltre ai voli con  Costa Crociere. Paolini “Una saturazione positiva”

Pescara – Raddoppia il numero dei voli in partenza dall’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo.  Sette le rotte che verranno attivate nei mesi di aprile e maggio, tra nuovi voli e ripartenze programmate per l’estate 2019.    Si parte il prossimo primo aprile con il battesimo di Praga e la riconferma di Varsavia, a bordo dei vettori della compagnia irlandese …

Pescara – Raddoppia il numero dei voli in partenza dall’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo.  Sette le rotte che verranno attivate nei mesi di aprile e maggio, tra nuovi voli e ripartenze programmate per l’estate 2019.    Si parte il prossimo primo aprile con il battesimo di Praga e la riconferma di Varsavia, a bordo dei vettori della compagnia irlandese low cost Ryanair. Due i voli settimanali, con Praga il lunedì ed il venerdì fino al 25 ottobre e Varsavia il lunedì ed il giovedì, fino al 24 ottobre.

Seguono le destinazioni di Dusseldorf, riconfermato per la stagione estiva dal 3 aprile al 26 ottobre, con due voli settimanali nei giorni di mercoledì e sabato ed il gettonato volo di Girona dal 4 aprile al 24 ottobre, che offrirà ai passeggeri la possibilità di decollare nei giorni di giovedì e domenica.

Il 5 aprile sarà, poi, la volta della ripartenza di Cracovia, raggiungibile nei giorni di lunedì e venerdì, fino al 25 ottobre.

Cagliari e Palermo le due nuove rotte curate dalla compagnia aerea Volotea, che si aggiungono al già attivo collegamento con Catania. Anche in questo caso si vola due giornali la settimana. Palermo, attivo dal 6 aprile al 26 ottobre, volerà nei giorni di martedì e sabato nei mesi di aprile, maggio ed ottobre, mentre da giugno a settembre si vola il lunedì ed il venerdì.

Dal 31 maggio, infine, i passeggeri potranno raggiungere anche Cagliari fino al 4 ottobre, nei giorni di lunedì e venerdì.

“Le quattro ripartenze summer ed i tre nuovi voli – ha sottolineato il Presidente della Saga Enrico Paolini – evidenziano una saturazione positiva dell’Aeroporto d’Abruzzo,  confermando le nostre aspettative di crescita e l’efficienza delle nuove strutture di cui ci siamo dotati in questi ultimi mesi. Basti pensare che oggi il nostro scalo è in grado di accogliere più voli contemporaneamente, sfruttando in pieno i cinque nuovi gate recentemente attivati”.

Paolini ha poi ricordato i due voli Alitalia con la Costa Crociere che i prossimi 6 luglio  e 10 agosto, daranno la possibilità ai passeggeri di raggiungere le capitali del Baltico (Stoccolma, Helsinki, Tallin e San Pietroburgo) a bordo della nave Costa Magica e che saranno il preludio per nuovi pacchetti con l ‘Aeroporto d’Abruzzo per il 2020

A margine della conferenza, il Presidente Paolini, nella veste di coordinatore degli Aeroporti di Pescara, Ancona e Perugia, ha reso pubblico il contenuto della lettera indirizzata al sottosegretario Armando Siri, con delega agli aeroporti per il Ministero dei Trasporti e per conoscenza al sottosegretario Gianluca Vacca. A nome dei tre aeroporti, nella lettera si evidenziano tre proposte concrete ed innovative al Governo centrale: richiesta rimborso handling per i prossimi cinque anni per un importo calcolato di circa 10 milioni l’anno per i tre aeroporti  per incentivare l’economia; garantire la continuità territoriale come in Sicilia ed in Sardegna ed un piano marketing unitario per il territorio ed i loro aeroporti che preveda il tentativo di raddoppiare gli arrivi stranieri e turistici.

Guarda anche

Turismo in Abruzzo i dati bocciano la regione: Confartigianato: “Urge un cambio di rotta per risollevare l’economia abruzzese”

Pescara, 12 luglio – Superano i 6 milioni le presenze turistiche in Abruzzo, nel corso dell’anno 2018, con un’incidenza sul valore complessivo nazionale pari all’1,5%. Ampio il distacco dalle prime tre regioni italiani, che oltrepassano i 40 milioni di presenze: medaglia d’oro al Veneto (con 69.229.094 presenze e un’incidenza del 16,1%), a seguire la Toscana (11,1% e 47.618.085 presenze) e al terzo posto l’Emilia Romagna (9,5% e 40.647.799 presenze). Sono oltre il 50% gli stranieri che visitano il Belpaese, ma a quanto pare la loro scelta non tende a privilegiare l’Abruzzo: solo il 13,7% del totale nazionale trascorre le vacanze nella regione verde d’Europa, mentre gli stranieri superano i due terzi nella Provincia Autonoma di Bolzano (69%) e in Veneto (67,7%), e oltrepassano la metà in Lombardia, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Sardegna e Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 2 =