venerdì , 20 settembre 2019
Home » Polis » Politica » Amministrative a Montesilvano: Il PD rinnova la squadra, Cantagallo “Ora finalmente a schiena dritta”
Enzo Cantagallo

Amministrative a Montesilvano: Il PD rinnova la squadra, Cantagallo “Ora finalmente a schiena dritta”

Montesilvano – Scommettere su giovani energie e volti nuovi. E’ questa la formula trovata dal Partito Democratico cittadino per ridare slancio e vitalità al partito in questa delicata fase elettorale  che vede un centro destra compatto ma anche complessamente composito. Ieri sera la direzione del Partito Democratico, all’unanimità con soli 3 astenuti, ha deciso che il PD volta pagina: “campo aperto applicato al territorio”.
A dichiararlo è il Segretario cittadino Enzo Cantagallo, politico e amministratore locale di lungo corso. “La città di Montesilvano – spiega Cantagallo – oggi è come un autogrill della politica e a fronte di un centro destra che ‘intruppa’ amministratori di ogni epoca e di ogni ‘rango’, il PD ha scelto di giocare la partita della campagna elettorale all’attacco”.

Pertanto l’offerta politica propria del partito democratico sarà un uomo di esperienza e competenza, che però non ha avuto ruoli preminenti di protagonismo locale, quale è Enzo Fidanza, come candidato Sindaco, con una squadra completamente rinnovata.

Insomma continua il Segretario: “Liste prive di ‘ex’ amministratori. Liste nuove che guardano in prospettiva e che scommettono sul futuro, sull’entusiasmo e sulla concreta voglia di fare dei giovani. Ora subito Montesilvano ha l’occasione di un ricambio generazionale che aspetta da troppo tempo. È l’ultima chance, non ci sarà più tempo o più occasione per una prossima volta, il 26 Maggio i cittadini saranno chiamati veramente a scegliere per l’ultima volta gli amministratori della propria città”. Questo evidentemente significa un passo indietro nella candidabilità al partito da parte di tutti quelli che hanno avuto impegni istituzionali e amministrativi, a cominciare da lui, dalle vecchie guardie, compresi anche i consiglieri uscenti, che invece potrebbero optare a creare una lista civica di appoggio al centro-sinistra. Uno spirito, in parte già previsto dallo Statuto del PD regionale, che impone la non candidabilità per due mandati consecutivi, proprio per garantire un ricambio generazionale di rappresentanza.

“Sarà  la Nuova Pescara – ricorda Cantagallo –  la dimensione con la quale dovremmo presto confrontarci.  E dunque la vera necessità di fare le scelte giuste per continuare ad essere protagonisti di un’area più vasta, di un territorio che si caratterizzerà come area metropolitana, dove Montesilvano, non dovrà sbagliare la politica della valorizzazione del sui territorio per avere ‘sempre’ il suo protagonismo.
Non meriterebbe la nostra città la deriva di una mera rassegnazione a luogo-spazio dormitorio e abbandono nel degrado della periferia di Zanni.
Il PD guarda avanti senza rancori ma con gli obbiettivi alti e nitidi. Sarà durissima, ma ora finalmente, la schiena è dritta!”.

 

Un momento della riunione del Direttivo di ieri sera nella sede del PD

Guarda anche

Nuovo PRG a Montesilvano: i 5 stelle auspicano il processo partecipato

Montesilvano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 8 =