venerdì , 15 novembre 2019
Home » Culture » Turismo » Giulianova, pubblicati gli avvisi per l’affidamento temporaneo delle spiagge libere

Giulianova, pubblicati gli avvisi per l’affidamento temporaneo delle spiagge libere

Giulianova – Sono stati pubblicati gli avvisi per l’affidamento temporaneo delle spiagge libere e di quelle non ancora in concessione per la stagione balneare 2019. Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre il 14 maggio prossimo.

Sono stati pubblicati sul sito istituzionale (www.comune.giulianova.te.it), sezione  “Bandi di gara in scadenza”, gli avvisi pubblici per l’affidamento temporaneo,  relativamente alla stagione balneare 2019  (periodo presumibilmente dal 25 maggio al 30 settembre), delle spiagge libere e di quelle non ancora in concessione con assoluta esclusione di impianti fissi o mobili e senza alcun diritto di insistenza al fine di assicurare e garantire la sicurezza e la salvaguardia della vita umana in mare e sulla spiaggia nonché la pulizia, l’igiene e il decoro del tratto di spiaggia da affidare unitamente all’uso dei servizi igienici.
Gli interessati devono far pervenire al Comune di Giulianova – Area 2^ – Settore Demanio Marittimo, entro e non oltre il 14 maggio prossimo, tramite il servizio postale, oppure mediante consegna diretta all’Ufficio Protocollo o a mezzo PEC (protocollogenerale@comunedigiulianova.it) apposita richiesta in bollo utilizzando il modello scaricabile dal sito istituzionale, specificando esattamente l’area interessata e l’estensione del fronte mare.

Guarda anche

Aeroporto d’Abruzzo, Marcozzi (M5S) “stanziato un milione e mezzo ma nessun bando per selezionare le compagnie”

Pescara - “La lentezza dell'amministrazione del centro destra espone l'Abruzzo al rischio di subire enormi danni economici. L'ultimo caso riguarda direttamente sia il settore turistico che quello produttivo della nostra regione. Abbiamo scoperto infatti che non è stato ancora predisposto il bando di gara relativo al milione e mezzo di euro, stanziato nel mese di agosto, per selezionare compagnie aree nazionali e internazionali da far atterrare all'Aeroporto d'Abruzzo. Una mancanza grave, che se non tamponata in tempi stretti porterà le aziende a scegliere altri aeroporti per il nostro scalo, portando altrove i loro piani industriali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 1 =