venerdì , 7 agosto 2020
Home » Terza pagina » Eventi » Ortona, al Teatro Tosti il pianista Emiliano Toso con Love Seeds: un concerto a 432 hz

Ortona, al Teatro Tosti il pianista Emiliano Toso con Love Seeds: un concerto a 432 hz

Il progetto musicale del pianista Emiliano Toso tocca le corde dell’anima, entra in sintonia con la frequenza che è alla base del nostro corpo e dell’universo, poiché La Translational Music (nome del suo progetto musicale) è: “la modalità per tradurre emozioni vissute a livello profondo, cellulare, in un piano più alto, quella della musica. Grazie alla risonanza queste vibrazioni si diffondono in modo più veloce, universale e naturale fino a raggiungere altre cellule, altre persone, l’umanità intera; donando benessere e migliorando la cooperazione per riavvicinarci alla nostra Anima”. Il biologo e musicista Emiliano Toso è molto vicino alle nuove prospettive di salute offerte dagli studi di epigenetica,  la scienza che studia come ciò in cui crediamo crea ciò che siamo: “Sempre più numerose sono le pubblicazioni scientifiche che dimostrano come la musica come possa interagire con il nostro corpo modulando diverse funzioni cardiache e neurologiche che portano a meccanismi misurabili di riduzione dello stress; altri studi dimostrano come la musica possa interagire con la pressione sanguigna, il battito del cuore, la respirazione,  la temperatura corporea e la risposta epidermica; ci sono studi che dimostrano l’effetto della musica sul sistema immunitario ed endocrino, oltre che sul miglioramento di stati di dolore, ansia, nausea, fatica e depressione”.

La capacità benefica della sua musica e delle sue composizioni fa sì che esse siano utilizzate in centri olistici, in laboratori di ricerca scientifica quali l’istituto Marques di Barcellona, ed ospedali come il San Raffaele di Milano, il Bambin Gesù, il San Camillo ed il Gemelli di Roma.

Emiliano Toso laureato in Scienze Biologiche nel 1998 e, dopo aver conseguito il dottorato in Biologia Umana presso l’Università di Torino con specializzazione in basi molecolari e cellulari, intraprende un’importante carriera scientifica come Associate Director responsabile del gruppo di Biologia Molecolare presso la Merck–Serono.

La svolta si ha nel nel 2013,  quando la sua passione per la musica e per la composizione lo porta ad incidere il suo primo album Translationalche integra musica a 435 hz e biologia.

Da quel momento per Emiliano Toso inizia un percorso di successo per il suo progetto, invitato a conferenze nazionali ed internazionali per suonare la sua musica, in particolare quella del noto scienziato il Dott. Bruce Lipton in cui il musicista ha eseguito per la prima volta i suoi brani. Emiliano Toso porta la sua musica in concerti in tutto il mondo.

Guarda anche

Estatica 2020. Secondo appuntamento con ‘Teatriamoci’: Valentina Olla presenta lo spettacolo su Rita Levi Montalcini

Anche in questa serata spazio alla solidarietà con la Lega Italiana per la Lotta contro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + diciassette =