giovedì , 18 luglio 2019
Home » Passioni » People » Pescara, 5 domande sulla disabilità ai candidati sindaco: l’associazione Carrozzine Determinate, boccia tutti

Pescara, 5 domande sulla disabilità ai candidati sindaco: l’associazione Carrozzine Determinate, boccia tutti

Pescara – Era il 6 maggio quando l’associazione Carrozzine Determinate poneva alcune domande concrete ai candidati Sindaco Pescara sul tema della disabilità . “L’occasione di un confronto diretto –aveva spiegato il presidente dell’associazione Claudio Ferrante– è sostituita da precise richieste, perché la maggior parte dei candidati ha già partecipato a passeggiate empatiche in carrozzina per la città di Pescara, ha già avuto più volte modo di rapportarsi con le Carrozzine Determinate conoscendone la storia e gli obiettivi.
Oggi, dopo oltre dieci giorni di attesa e con in tasca la sola risposta di uno dei candidati alla carica di primo cittadino, dal presidente Ferrante arriva il responso.

“L’associazione Carrozzine Determinate ringrazia la candidata a Sindaco  Marinella Sclocco per aver risposto alle domande già più volte sollecitate e rivolte a mezzo comunicato stampa a tutti i candidati sindaco. Purtroppo la risposta è parsa più una non risposta, un esercizio di politichese nel quale si dice tutto ma in realtà non si dice nulla”. Così Ferrante commentando l’unica replica arrivata da un solo candidato alle 5 domande rivolte dall’associazione

“Promettere la completa “disponibilità a fare” in campagna elettorale è fin troppo scontato, –spiega il presidente dell’associazione– ci si sarebbe aspettati venissero espresse delle soluzioni concrete per ciascuno dei temi trattati, sicuramente un maggiore impegno risolutivo da parte di chi per tanti anni è stato nelle politiche sociali tanto da conseguire un vantaggio di conoscenza rispetto agli altri candidati.
Essere liquidati con tre frasi generiche e in politichese lascia onestamente l’amaro in bocca.
La richiesta di un incontro diretto con un’associazione il cui impegno è noto, che non eroga servizi alle persone con disabilità,  che non percepisce denaro pubblico ma si batte per i diritti di tutti indistintamente, lottando in prima linea per i diritti umani e contro le discriminazioni, sarebbe stata sicuramente degna di interesse per tutti.
L’Associazione Carrozzine Determinate non chiede assistenzialismo, chiede idee concrete, soluzioni, risposte alle esigenze della disabilità, che possano essere messe in atto con impegno e volontà che ci si sieda al governo ma anche all’opposizione nel palazzo di città.
Risultano prim’ancora bocciati quei candidati sindaco, che si dichiarano anche parte della società civile, che non hanno profuso alcun impegno per rispondere alle istanze di molti cittadini di Pescara, delle persone con disabilità”.

 

LE DOMANDE  DELL’ASSOCIAZIONE

La prima domanda riguarda il PEBA. 

Il futuro sindaco ha intenzione di mettere in esecuzione il PEBA attraverso la costituzione del più volte richiesto ufficio PEBA e la messa in funzione del già costituito tavolo tecnico con i rappresentanti delle associazioni per verificare la condizione dell’attuazione dei diritti umani delle persone con disabilità? Ha previsto un assessorato con delega alla disabilità?

La seconda domanda riguarda la Strada Parco. 

È previsto l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche presenti sull’ex tracciato ferroviario prima dell’attivazione di qualsiasi forma di mobilità urbana?

La terza domanda è sull’accessibilità della città.

Molte, anzi troppe attività commerciali non rispettano le normative vigenti in materia di barriere architettoniche per esempio sono prive dello scivolo all’ingresso. Che cosa intende fare per risolvere questa gravissima situazione? Cosa ha intenzione di fare in tema di parchi pubblici inclusivi e accessibili? Come pensa di incentivare il turismo accessibile in città, è prevista la realizzazione di almeno una vera spiaggia pubblica accessibile?

La quarta domanda verte sul tema dell’integrazione, del lavoro e dell’assistenza domiciliare. 

Il futuro sindaco ha in mente dei progetti che favoriscano l’integrazione delle persone disabili con il territorio e le sue attività? L’Istituzione di uno sportello lavoro o progetti economico-culturali come appartamenti per dare risposta anche ai disabili psichici e alle loro famiglie ? Cosa prevede in materia di assistenza domiciliare per dare una risposta alle esigenze delle migliaia di cargiver?

La quinta domanda riguarda le scuole.

Quali e quante risorse il nuovo sindaco ha intenzione di veicolare per l’assistenza scolastica dei ragazzi con disabilità, per migliorare la qualità e la quantità del servizio reso anche con corsi specifici per la formazione?

Carrozzine Determinate auspica che cittadini possono avere delle risposte concrete dai candidati.

Guarda anche

Il prestigioso ‘Award of Excellence’ a Davide Cavuti dal Film Festival di Toronto

Toronto. Il compositore e regista Davide Cavuti ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Award of Excellence” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 6 =