martedì , 21 maggio 2019
Home » Polis » Politica » Radicali, Di Carlo in sciopero della fame per il garante dei detenuti in Abruzzo

Radicali, Di Carlo in sciopero della fame per il garante dei detenuti in Abruzzo

Pescara –

Da otto anni, nonostante l’approvazione della legge e le sollecitazioni che i Radicali abbiano rivolto incessantemente, la Regione Abruzzo non provvede alla nomina del Garante dei Detenuti.
“Recentemente –spiega il Segretario dei Radicali in Abruzzo– perfino una richiesta di incontro con il Presidente del Consiglio Lorenzo Sospiri, finalizzata a dare il nostro contributo all’uscita da questa situazione di impasse, è rimasta senza riscontro”.
E’ per questo motivo che, da sabato 18 maggio, data di ricorrenza della morte di Enzo Tortora, il Segretario ha deciso che entrerà in sciopero della fame: “per il ripristino della legalità, per il rispetto della dignità dei detenuti, per lo Stato di diritto, in memoria di Enzo Tortora e in sostegno di Radio Radicale.

Una iniziativa di dialogo verso le istituzioni regionali che si protrarrà fino a quando la nomina del Garante non verrà quantomeno calendarizzata dal consiglio regionale abruzzese”.

Guarda anche

L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI PESCARA INCONTRA I CANDIDATI SINDACO

OGGI Venerdì 3 maggio 2019 alle 18 nei locali dell’Urban center, ex stazione di Portanuova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − due =