lunedì , 21 ottobre 2019
Home » Focus » News » Regata dei Gonfaloni: Blasioli (PD) “ottenuto contributo di 20mila euro”

Regata dei Gonfaloni: Blasioli (PD) “ottenuto contributo di 20mila euro”

Pescara – «Grazie ad un emendamento presentato dal consigliere regionale del Pd Antonio Blasioli, la storica regata dei gonfaloni, la prestigiosa manifestazione sportiva che si svolge ogni anno a Pescara e che quest’anno celebra la 25 esima edizione, ha ottenuto un contributo di 20mila euro» è quanto si legge in una nota stampa.

“Credo che mantenere vive le tradizioni e la cultura della nostra marineria sia fondamentale nell’ottica di fortificare le nostre radici e rivitalizzare il nostro comparto turistico – commenta Blasioli -.  La storica competizione tra le marinerie della costa Adriatica e tirrenica, giunta alla 25esima edizione, vede da sempre affrontarsi a colpi di remi lungo il fiume tante squadre, provenienti da altrettante città d’Italia.
Negli anni passati, in occasione dell’evento, erano stati organizzati spettacoli e concerti.

Ma i fondi assegnati si sono via via ridotti, nel corso del tempo, il che ha imposto agli organizzatori un ridimensionamento delle manifestazioni correlate.
Grazie a questo finanziamento regionale, però, questa storica e bellissima tradizione pescarese, voluta dal compianto Giovanni Verzulli, presidente dell’Associazione Il Maestrale, che è stato l’anima di questa competizione per anni prima della sua prematura scomparsa, tornerà a brillare come merita.
Sono certo che, come sempre, anche quest’anno l’evento calamiterà l’attenzione di centinaia di cittadini che non hanno mai fatto mancare il proprio tifo e sostegno, e di moltissimi appassionati, rendendo il giusto tributo al nostro fiume, che spero possa essere vissuto sempre come nel giorno della gara, e alla nostra marineria”.

Guarda anche

Consiglio regionale: Marsilio “case popolari finalmente legge, legalità, onestà e diritti per assegnazione alloggi”

L'aquila  L'approvazione, nella seduta odierna del Consiglio regionale dell'Abruzzo , della Legge all'assegnazione delle case popolari rappresenta una innovazione a livello nazionale. Tra le principali novità il provvedimento introduce maggiore equità e controlli più efficaci e puntuali in ordine al rispetto dei requisiti di accesso all'alloggio popolare. Una legge che riporta a pari diritti per tutti, infatti, come già avviene per i cittadini italiani, anche gli stranieri dovranno dimostrare il possesso delle condizioni economiche, reddituali e patrimoniali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 10 =