martedì , 14 luglio 2020
Home » Focus » Meteo » Maltempo dalla Giunta regionale presa d’atto dell’eccezionalità degli eventi

Maltempo dalla Giunta regionale presa d’atto dell’eccezionalità degli eventi

Pescara – Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, rende noto che, alla luce dei gravi eventi meteorologici di mercoledì 10, caratterizzati da manifestazioni piovose e grandinate di eccezionali intensità, la Giunta regionale, riunita, questa mattina, a Pescara, in seduta straordinaria, ha deliberato la presa d’atto dell’eccezionalità degli eventi verificatisi sulla fascia costiera abruzzese.

Considerando la notevole rilevanza dei danni subiti (su proprietà pubblica e privata) dai vari Comuni coinvolti, come è emerso durante la riunione di ieri al COC di Pescara, nonchè le difficoltà operative delle stesse amministrazioni, riferite allo stanziamento di risorse necessarie per restituire funzionalità al patrimonio pubblico e privato aggredito dall’eccezionale grandinata, la Giunta regionale, dopo aver inviato specifica nota al capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, ha dato mandato alla struttura regionale di Protezione civile di adempiere ai provvedimenti necessari. Inoltre, la Giunta regionale ha preso atto che la struttura regionale di Protezione civile ha comunicato ufficialmente ai 305 Comuni abruzzesi in merito all’attivazione della procedura di ricognizione di danni e fabbisogni mediante piattaforma telematica.

Guarda anche

Maltempo, il governo nega il riconoscimento dello stato di emergenza per la grandinata di luglio scorso

Pescara - Il Dipartimento di Protezione Civile ha notificato alla Regione Abruzzo il diniego al riconoscimento dello Stato di emergenza, e quindi di contributi statali, per i danni provocati dalla eccezionale grandinata del 10 luglio scorso. Secondo la Protezione Civile, nonostante i plurimi sopralluoghi effettuati nei comuni maggiormente colpiti, i danni riscontrati possono e devono essere affrontati con le ordinarie risorse degli Enti locali interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − sette =