martedì , 26 maggio 2020
Home » Terza pagina » Eventi » Festival del Creato: tre giorni di eventi nel cuore di Chieti dal 20 al 22 settembre

Festival del Creato: tre giorni di eventi nel cuore di Chieti dal 20 al 22 settembre

Il tema scelto per questa quarta edizione, in comune con il più longevo “Festival Francescano” di Bologna è il “Dialogo”. Titolo della manifestazione che animerà la tre giorni di festa e cultura e richiamerà a Chieti un pubblico proveniente da tutta Italia è infatti “Dialoghi-amo. Per una cultura dell’incontro”.

Conferenze, spettacoli, concerti, workshop, laboratori, attività di piazza e momenti spirituali si alterneranno dalle 9 del mattino alle 9 di sera in piazza G. B. Vico, palazzo de’ Mayo e Corso Marrucino per dare vita ad una singolare contaminazione culturale, religiosa e artistica.

«Contro la cultura dell’odio che avanza, soprattutto sui canali di comunicazione virtuali, l’obiettivo del festival è far dialogare persone e religioni differenti – ha detto l’Assessore Viola –. La violenza che serpeggia dimostra la non conoscenza dell’altro e solo un dialogo costruttivo può costruire a far crescere la diversità come ricchezza».

«L’intento della manifestazione – come spiega Rita Iolanda Di Falco, tra gli organizzatori della manifestazioneè quello di far dialogare culture diverse; farle confrontare su tematiche importanti e attuali anche per le giovani generazioni. Si partirà il primo giorno con una caccia al tesoro degli alberi e dei giochi alla Villa Comunale e si andrà avanti per tutta la giornata con convegni, conferenze e workshop. L’inaugurazione ufficiale è prevista per venerdì 20 settembre alle ore 16.30, in piazza G. B. Vico, alla presenza delle Autorità e dei rappresentanti del mondo francescano. L’evento, che ha raccolto il patrocinio del Comune di Chieti, nonché dell’Arcidiocesi di Chieti, della Caritas diocesana, della Misericordia, dell’Università “G. D’Annunzio” e del Centro sportivo italiano, proseguirà poi sabato 21 a partire dalle ore 9 e domenica 22 dalle ore 9.30 con la celebrazione eucaristica nella chiesa di San Domenico. 

Tra gli appuntamenti serali del festival è previsto venerdì 20 settembre, alle ore 21.00, l’eventoRi-Genesi“, in piazza G.B. Vico, a cura di Bibliodrammatica; sabato 21 settembre, ore 21.00, il  concerto “Tu sei la bellezza” e domenica 22 settembre un gran finale con “Ciao Lucio tributo a Lucio Dalla” con i “Work in progress”, al Teatro Marrucino (quest’ultimo spettacolo è l’unico a pagamento e i proventi saranno devoluti in beneficienza). I biglietti potranno essere acquistati al botteghino del teatro a partire da giovedì 19 settembre, nei punti Ciaotickets o sul portale  HYPERLINK “http://www.ciaotickets.com” www.ciaotickets.com. Tra gli incontri va inoltre segnalata l’interessantissima tavola rotonda “Guardando ho visto uno straniero. Parlando ho trovato un fratello. Riflessioni sul documento cattolico-islamico sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune” che vedrà la presenza di Mons. Bruno Forte e l’Imam di Atessa Mohamed Bourchouk e le tante conferenze sulla sostenibilità ambientale».

Il programma del festival andrà inoltre ad esplorare le principali dimensioni del tema declinate in chiave teologica, antropologica, comunitaria e patologica, quest’ultima intesa come lotta alla violenza di genere.

Un sentito ringraziamento all’organizzazione del festival è stato espresso da Padre Fabrizio De Lellis che ha evidenziato le tante attività portate avanti in Africa, in particolare in Burkina Faso, dai Frati Minori Conventuali e in particolare la nascita del Centro Medico “San Massimiliano Kolbe” di Sabou che sarà supportato anche dai proventi della beneficenza del Festival del Creato di Chieti.

Guarda anche

Ulteriore rinvio degli spettacoli di Giorgio Panariello al Teatro dei Marsi di Avezzano e al Teatro Massimo di Pescara

Chieti. A causa del perdurare dello stato di emergenza e alla luce delle ultime disposizioni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + due =