lunedì , 6 Dicembre 2021

Gruppo consiliare M5S: ‘La burocrazia nega la mensa a bimba disabile’

Per i pentastellati montesilvanesi non è più il caso di perdere altro tempo.
“I comuni di Montesilvano e Pescara devono sedersi ad un tavolo e stipulare un accordo, totalmente legittimo, in cui i ragazzi disabili residenti nel comune di Montesilvano che usufruiscono del servizio scolastico a Pescara vengono trattati come se fossero residenti a Pescara, e viceversa. Parliamo di 10 casi massimo, non di cifre da capogiro. Il cittadino deve sentirsi tutelato dall’istituzione.

I grillini ribadicono che non hanno tempo da perdere e annunciando che non si gioca con la vita delle persone propongono un’altra eventuale soluzione “Se l’istituzione dovesse fallire noi ci sostituiremo. La prima mensilità la devolveremo noi consiglieri dai nostri stipendi da amministratori, successivamente faremo partire la “staffetta della solidarietà” dove tutti potranno partecipare liberamente.

Siamo pronti a farlo, ma vogliamo che i comuni, le istituzioni, si prendano le proprie responsabilità. Solo in un paese deviato quello che non fa un comune viene sopperito dall’iniziativa del privato cittadino, anche se consigliere”.

Guarda anche

Chieti, verso il futuro: generazioni a confronto all’Itcg Galiani De Sterlich

Chieti. Una giornata all’insegna del confronto tra le generazioni si terrà il 3 dicembre dalle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + due =