domenica , 19 novembre 2017
Home » Passioni » Video » 20 anni di scoutismo: il gruppo AGESCI Montesilvano 2 festeggia la maturità >VIDEO

20 anni di scoutismo: il gruppo AGESCI Montesilvano 2 festeggia la maturità >VIDEO

Montesilvano – Una giornata intensa e da ricordare per il Gruppo Scout AGESCI Montesilvano 2 che ieri ha festeggiato i 20 anni di vita nel quartiere di Villa Carmine. Lo hanno fatto come solo loro riescono, trasformando il giardinetto di piazza Guy Moll in un piccolo campo, con giochi e tende facendolo sorgere dal nulla, uno spazio accogliente che ha raccontato ai tanti visitatori accorsi a festeggiare la storia e il percorso di questo tenace gruppo nato nel 1997.

20 anni di persone, storie e vite che si sono incontrate sotto il simbolo del giglio, contribuendo a fare diventare quella “tana” sulla via Vestina un punto di riferimento per le molte famiglie di quel quartiere che da sempre non offre servizi e spazi aggregativi per i più giovani.

20 anni che hanno visto un avvicendamento continuo dei “capi”, ognuno per quanto ha potuto ha dato del suo meglio, ma inevitabilmente le vicende personali e gli impegni della vita hanno deviato quei percorsi verso altre esperienze, oggi unico in tana, tra i capi storici e fondatori di quel lontano 1997 è rimasto Raffaele Di Fabbio, aka Falco Ostinato.

Per i lupetti e i più grandi del reparto Falco Ostinato è oggi più che mai una vera guida, 20 anni fa giurò la promessa per accompagnare suo figlio e la sua avventura non è più terminata.

E’ Falco Ostinato a raccontarci nel video la storia del Gruppo Agesci Montesilvano 2.
Lupetti, repartari e capi poi ci hanno spiegato cosa vuol dire per loro cosa vuol dire essere scout.

Buona visione da Hg news

Guarda anche

Il Pescara supera 3-1 la Pro Vercelli

Pescara. Torna al successo il Pescara che all’Adriatico supera la Pro Vercelli 3-1 grazie ad una doppietta di Pettinari e ad un gol di Capone, per i piemontesi il gol della bandiera è stato siglato da Morra, entrato qualche minuto prima. Successo nel complesso meritato con i biancazzurri che hanno creato gioco e diverse occasioni concedendo solo alcuni break agli avversari. Affermazione importante che serve al Delfino per respirare in classifica. È la prima volta in stagione che gli adriatici guadagnano i tre punti senza di fatto soffrire. Zeman ha dovuto rinunciare ancora una volta a Bovo, Campagnaro, Balzano, Proietti e Selasi, sono invece rientrati Coda, Benali e Capone. Invece Grassadonia ha dovuto fare a meno di Vives e Mammarella, entrambi squalificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 4 =